Attenzione alle false e-mail truffa a nome dell’Agenzia delle Entrate

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

E-mail truffa a nome dell’Agenzia delle Entrate: finte richieste di pagamento sono state recapitate ad alcuni contribuenti

Continuano le segnalazioni di e-mail truffa a nome del Fisco, messe in atto utilizzando comunicazioni con il nome e il logo dell’Agenzia delle Entrate; la stessa ha opportunamente chiarito la propria posizione con un comunicato stampa.

Nel comunicato viene segnalato che ad alcuni contribuenti residenti nel Lazio sono state recapitate delle lettere contenenti la richiesta di chiarimenti in seguito ad ipotetici controlli automatizzati, ovvero di controlli che non sono innescati da una specifica attività di accertamento nei confronti del contribuente ma controlli di rito, effettuati mediante incrocio dei dati presenti sulle dichiarazioni dei redditi e sulla base del redditometro.

In particolare, nelle lettere viene chiesto di regolarizzare la propria posizione con l’Agenzia tramite il versamento di una cospicua   somma (oltre 4.000 euro) mediante conto corrente postale o bonifico bancario a favore di una società.

L’Agenzia delle Entrate informa di essere del tutto estranea al fatto e ricorda ai contribuenti che in nessun caso l’amministrazione finanziaria richiede versamenti tramite conto corrente postale o bonifico bancario, ma solo ed esclusivamente attraverso l’utilizzo dei modelli di pagamento F23 o F24.

Pertanto, coloro i quali ricevono questo tipo di lettere sono invitati a denunciare il tentativo di truffa a qualsiasi ufficio delle Entrate e alle forze di polizia.

 

Clicca qui per scaricare il comunicato dell’Agenzia delle Entrate

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *