DURC, dall’Inps il punto della situazione sulla regolarità contributiva di imprese in concordato preventivo e società di capitali

Per garantire la prosecuzione dell’attività aziendale sottoposta a concordato preventivo, può essere rilasciato il DURC.

Il concordato preventivo è una procedura concorsuale finalizzata al risanamento delle imprese che non presentano condizioni di crisi strutturale. Attraverso il concordato preventivo, l’imprenditore ricerca un accordo con i suoi creditori per non essere dichiarato fallito o comunque per cercare di superare la crisi in cui versa l’impresa.
Con messaggio n. 4925 del 21 marzo 2013, l’INPS ha fornito alcuni chiarimenti in materia di rilascio del DURC (Documento Unico Regolarità Contributiva) in caso di verifica della regolarità di imprese ammesse alla procedura di concordato preventivo e di imprese costituite in forma di società di capitali.

L’INPS chiarisce che per garantire la prosecuzione dell’attività aziendale sottoposta a concordato preventivo può essere rilasciato il DURC; in caso contrario, infatti, se l’impresa non potesse ottenere il DURC, non potrebbe continuare a svolgere il suo lavoro, con una conseguente difficoltà a superare la crisi.
Relativamente alle società di capitali, eventuali irregolarità contributive sui soci non pregiudicano il rilascio del DURC. Per il rilascio del DURC i controlli sulla regolarità contributiva vanno effettuati solo sulla contribuzione relativa ai lavoratori con rapporto di lavoro subordinato e ai lavoratori con rapporti di collaborazione coordinata e continuativa o a progetto.

Clicca qui per scaricare i chiarimenti dell’INPS sul rilascio del DURC

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *