Divieto di partecipazione alla stessa gara per consorzio e impresa consorziata

L’Autorità di Vigilanza, con la Determinazione n. 2/2004, interviene sulla possibilità di partecipazione ad una stessa gara di un consorzio stabile e di un’impresa sua consorziata.

L’Autorità di Vigilanza, con la Determinazione n. 2/2004, interviene sulla possibilità di partecipazione ad una stessa gara di un consorzio stabile e di un’impresa sua consorziata.
La partecipazione contemporanea di questi due soggetti è vietata nel caso di “intreccio” degli organi amministrativi, di rappresentanza o tecnici; qualora, cioè, negli organi amministrativi del consorzio siano presenti titolari, rappresentanti o direttori tecnici dell’impresa consorziata si determina una situazione di collegamento sostanziale tra i due soggetti (art. 10 comma 1bis L. 109/94) lesiva dei principi di par condicio tra i concorrenti, della trasparenza e della leale concorrenza.

Documento Dimensione Formato
Determinazione n. 2/2004 dell’Autorità di Vigilanza 179 Kb ACCAreader

Attenzione: Per la visualizzazione del file in formato ACCAreader si richiede la presenza sul sistema di: ACCAreader ver. 5.00
Clicca sull’ immagine per effettuare gratuitamente il download del programma.

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *