Direttore dei lavori, sta per arrivare il decreto “linee guida”

Il MIT ha trasmesso la richiesta di parere parlamentare sullo schema di decreto “linee guida” con le indicazioni sulle modalità di svolgimento delle funzioni del direttore dei lavori

Le famose linee guida sul direttore dei lavori stanno per essere approvate con l’apposito decreto ministeriale, come previsto dal Codice appalti.

Ricordiamo, infatti, che il Codice appalti (art. 111) prevede che con decreto del MIT, su proposta dell’ANAC, previo parere delle competenti commissioni parlamentari e sentito il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici e la Conferenza unificata, siano approvate le linee guida che individuano le modalità e la tipologia di atti attraverso i quali opera il direttore dei lavori, in maniera da garantirne trasparenza, semplificazione, efficientamento informatico, con particolare riferimento alle metodologie e strumentazioni elettroniche anche per i controlli di contabilità.

Il suddetto decreto deve disciplinare, inoltre, le modalità di svolgimento della verifica di conformità in corso di esecuzione e finale, la relativa tempistica, nonché i casi in cui il direttore dell’esecuzione può essere incaricato della verifica di conformità.

Inoltre, con il medesimo decreto devono essere approvate le linee guida che individuano compiutamente le modalità di effettuazione dell’attività di controllo affidate al direttore dell’esecuzione del contratto di servizi o di forniture, secondo criteri di trasparenza e semplificazione.

Il percorso del decreto linee guida

In attuazione alle disposizione del Codice appalti, l’ ANAC ha trasmesso al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti la proposta di linee guida sul direttore dei lavori.

Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ha, quindi, inviato lo schema di decreto al Consiglio di Stato, il quale nell’Adunanza della Commissione speciale del 9 ottobre 2016 ha reso il parere n. 2282/2016 del 3 novembre 2016.

In considerazione delle osservazioni formulate nel predetto parere, l’ANAC ha formulato la proposta definitiva delle linee guida con nota pron. 0185848 del 15 dicembre 2016.

A seguito dell’intervento del decreto legislativo n. 56 del 2017, lo schema di decreto di approvazione delle linee guida in parola è stato ulteriormente integrato ed è stato ritrasmesso dall’ANAC il 15 settembre 2017.

Sono stati quindi acquisiti il parere della Conferenza Unificata (6 dicembre 2017), favorevole con raccomandazioni.

Il Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha formulato inoltre alcuni suggerimenti.

La struttura del decreto linee guida

Il decreto ministeriale di approvazione delle linee guida, conformato quale “regolamento ministeriale”, è stato strutturato percorrendo la suddivisione originaria. Esso incorpora le linee guida, trasformate in articolato, in ossequio alle indicazioni fornite dal Consiglio di Stato.

Il decreto recepisce anche le osservazioni del Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi della Presidenza del Consiglio dei Ministri sulle “disposizioni comuni”.

In definitiva, la struttura del decreto diventa la seguente:

TITOLO I- DISPOSIZIONI GENERALI

  • Art. l. Definizioni

TITOLO II – IL DIRETTORE DEI LAVORI

Capo I – PROFILI GENERALI

  • Art. 2. Incompatibilità
  • Art. 3. Rapporti con altre figure
  • Art. 4. Gli strumenti per l’esercizio dell’attività di direzione e controllo
  • Art. 5. Il coordinamento e la supervisione dell’ufficio di direzione lavori

Capo II – FUNZIONI E COMPITI NELLA FASE PRELIMINARE

  • Art. 6. Attestazione dello stato dei luoghi
  • Art. 7. La consegna dei lavori

Capo III- FUNZIONI E COMPITI IN FASE DI ESECUZIONE

  • Art. 8. Accettazione dei materiali
  • Art. 9. Verifica del rispetto degli obblighi dell’esecutore e del subappaltatore
  • Art. 10. Modifiche, variazioni e varianti contrattuali
  • Art. 11. Contestazioni e riserve
  • Art. 12. Sospensione dei lavori
  • Art. 13. Gestione dei sinistri
  • Art. 14. Funzioni e compiti al termine dei lavori
  • Capo IV- CONTROLLO AMMINISTRATIVO CONTABILE
  • Art. 15. Attività di controllo amministrativo contabile
  • Art. 16. I documenti contabili
  • Art. 17. Strumenti elettronici di contabilità e contabilità semplificata

TITOLO III- IL DIRETTORE DELL’ESECUZIONE DEI CONTRATTI RELATIVI A SERVIZI O FORNITURE

Capo I – PROFILI GENERALI

  • Art. 18. Rapporti tra direttore dell’esecuzione e RUP
  • Art. 19. Incompatibilità
  • Art. 20. Gli strumenti per l’esercizio dell’attività di direzione e controllo

Capo II – FUNZIONI E COMPITI IN FASE DI ESECUZIONE

  • Art. 21. L ‘attività di controllo
  • Art. 22. Avvio dell’esecuzione del contratto
  • Art. 23. Verifica del rispetto degli obblighi dell’esecutore e del subappaltatore
  • Art. 24. Contestazioni e riserve
  • Art. 25. Modifiche, variazioni e varianti contrattuali
  • Art. 26. Sospensione de li’ esecuzione
  • Art. 27. Gestione dei sinistri
  • Art. 28. Funzioni e compiti al termine dell’esecuzione del contratto
  • Art. 29. Il controllo amministrativo-contabile

TITOLO IV – DISPOSIZIONI FINALI

  • Art. 30. Abrogazioni
  • Art. 31. Clausola di invarianza finanziaria
  • Art. 32. Entrata in vigore

Il testo presentato recepisce, con l’ok dell’Anac, alcune osservazioni presentate dagli  stakeholders. In particolare, rispetto al testo predisposto dall’Anac vengono inserite modifiche in merito a varianti in corso d’opera e cause d’incompatibilità.

Il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti ha trasmesso alla Camera il testo delle linee guida predisposte dall’Anac sul direttore dei lavori e sulle sue funzioni.

La Commissione Ambiente della Camera dovrà esprimere il parere entro il 29 gennaio 2018.

 

 

Clicca qui per scaricare il testo inviato alla Camera

Clicca qui per conoscere PriMus-PLATFORM, la piattaforma ACCA per la direzione dei lavori

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *