Detrazioni 55%: in arrivo la procedura per Comunicazione all’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha precisato “che è in fase di ultimazione il provvedimento che disciplinerà il contenuto della comunicazione nonché le modalità e i termini di presentazione della stessa da parte dei soggetti che intendono avvalersi della detrazione de) 55%”.

Sul Supplemento ordinario n. 14 alla GAZZETTA UFFICIALE n. 22 del 28 gennaio 2009 è stata pubblicata la LEGGE 28 gennaio 2009, n. 2 conversione del D.L. “Anticrisi”.
Il comma 6 dell’art. 29 del D.L. 185, coordinato con le modifiche apportate dalla L. 2/2009, prevede, che:

  • per accedere alle detrazioni per gli interventi di riqualificazione energetica (L. 296/2006, art.1 commi da 344 a 347) per le spese sostenute “nei periodi di imposta successivi a quello in corso al 31 dicembre 2008”, cioè, per la stragrande maggioranza dei contribuenti dal 1° gennaio 2009, è necessario inviare una comunicazione preventiva all’Agenzia delle Entrate
  • la comunicazione dovrà avvenire secondo le modalità previste dall’Agenzia con un provvedimento
  • prevista l’emanazione di un provvedimento di modifica della procedura stabilita con il D.M. 19 febbraio 2007 per avvalersi delle detrazioni
  • le detrazioni dovranno essere ripartite in 5 rate fisse annuali.

Sottolineiamo, ancora una volta, che nulla è cambiato per gli interventi completati entro il 2008: in tal caso i contribuenti potranno anche avvalersi della possibilità di ripartire le detrazioni in tre anni.

Il modulo, atteso per la fine dello scorso febbraio, non è ancora disponibile.

L’Agenzia delle Entrate, in risposta ad una precisa richiesta dell’UNCSAAL, l’Unione Nazionale Costruttori Serramenti Alluminio Acciaio e Leghe, ha precisato “che è in fase di ultimazione il provvedimento che disciplinerà il contenuto della comunicazione nonché le modalità e i termini di presentazione della stessa da parte dei soggetti che intendono avvalersi della detrazione de) 55%”.
L’Agenzia è inoltre del parere che, fino all’emanazione dei provvedimenti di attuazione del provvedimento “Anticrisi”, “continuano ad essere richiesti gli stessi adempimenti previsti anteriormente all’entrata in vigore del decreto, senza alcun pregiudizio per i lavori concernenti gli interventi di riqualificazione energetica in corso durante tale periodo”.
Il provvedimento dell’Agenzia disciplinerà specificamente la fase transitoria nel rispetto dei principi sanciti dallo Statuto dei diritti del contribuente, di cui alla legge 27 luglio 2000, n. 212.

Clicca qui per scaricare il testo della comunicazione dell’Agenzia delle Entrate

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *