Deducibilità costi indicati in fattura, occorre dimostrare l’effettività delle operazioni

Deducibilità costi indicati in fattura, la Cassazione chiarisce che bisogna sempre dimostrare l’effettività delle operazioni indicate

L’Agenzia delle Entrate ha contestato ad una società i costi indicati in fattura per la deducibilità ai fini fiscali, sostenuti per le provvigioni corrisposte ai propri dipendenti.

Sia il giudice di prime cure che la Corte di Appello confermavano le inesattezze nell’indicazione in fattura dell’oggetto delle prestazioni, condannando la società per non aver dimostrato l’effettività dei costi sostenuti.

Deducibilità costi indicati in fattura, la sentenza della Cassazione

Anche la Cassazione, con sentenza n. 9846 del 13 maggio 2016, si esprime a favore dell’Agenzia delle Entrate, respingendo il ricorso presentato dalla società.

Secondo la Corte, in linea generale la fattura è di per sé un documento idoneo a rappresentare i costi dell’impresa, deducibili ai fini fiscali (come emerge dall’art. 21 del d.P.R. 633/72); occorre tuttavia che essa sia redatta in conformità ai requisiti di  forma e contenuto previsti.

Ne deriva che “l’irregolarità della fattura fa venir meno la presunzione della verità di quanto in essa rappresentato e la rende inidonea a costituire titolo per il contribuente ai fini del diritto alla deduzione del costo relativo.

È necessario, dunque, dimostrare sempre l’effettività delle operazioni indicate in fatture per ritenere deducibili i costi sostenuti.

Pertanto è sempre opportuno redigere correttamente la fattura ed eventualmente esibire copia degli estratti conto bancari che attestano i movimenti avvenuti e garantiscono l’effettività delle operazioni.

 

Clicca qui per scaricare la sentenza della Cassazione n. 9846/2016

 


Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *