Decreto terremoto. In Gazzetta il testo che disciplina gli interventi urgenti per la ricostruzione

Pubblicato in Gazzetta il decreto terremoto: le misure per la ricostruzione e il rilancio del sistema economico. Modalità di erogazione dei contributi e gli interventi finanziati

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n.244 del 18 ottobre 2016 il decreto terremoto (dl n.189 del 17 ottobre 2016), contenente misure urgenti in favore delle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto 2016.

Il decreto disciplina gli interventi necessari alla ricostruzione e alla ripresa economica delle zone colpite.

Il decreto è composta da 53 articoli, i cui argomenti principali sono:

  • Principi direttivi e risorse per la ricostruzione
  • Misure per la ricostruzione e il rilancio del sistema economico e produttivo
  • Misure per la tutela dell’ambiente
  • Misure per gli enti locali, sospensioni di termini e misure fiscali
  • Disposizioni in materia di organizzazione e personale e finali

Al fondo per la ricostruzione è assegnata una dotazione iniziale di 200 milioni di euro per l’anno 2016.

Nel testo è confermata la copertura al 100% dei danni subiti dalle prime e seconde case ubicate all’interno del cosiddetto cratere (62 Comuni) e di tutte le altre misure che erano state presentate nei giorni scorsi.

Decreto terremoto: misure per la ricostruzione e il rilancio del sistema economico

In particolare, le principali misure per la ricostruzione e il rilancio del sistema economico in favore delle popolazioni colpite dal sisma sono:

  • rinvio di imposte e tasse per singoli e imprese che documentano l’impossibilità del pagamento a causa del terremoto
  • cassa integrazione in deroga per i lavoratori di imprese coinvolte nel sisma
  • prestito d’onore per il riavvio delle attività produttive
  • priorità ad edifici con danni lievi e risarcimento per beni mobili
  • risarcimento integrale per gli edifici danneggiati
  • finanziamenti agevolati fino a 30.000 euro
  • risorse per il turismo fino a 2 miliardi
  • art bonus
  • sostegno alle imprese danneggiate
  • disposizioni per il sostegno e lo sviluppo delle aziende agricole, agroalimentari e zootecniche
  • contributi Inail per la messa in sicurezza di immobili produttivi
  • promozione turistica (2 miliardi di euro)
  • interventi a favore delle micro, piccole e medie imprese

Sono inoltre indicate le seguenti disposizioni in materia di:

  • trattamento e trasporto del materiale derivante dal crollo parziale o totale degli edifici
  • utilizzazione delle terre e rocce da scavo
  • legalità e trasparenza con la supervisione oltre che dell’Anac, anche di una centrale unica di committenza, un albo delle imprese e dei professionisti
  • governance, il Commissario straordinario è affiancato dai 4 Presidenti delle Regioni interessate. Verranno istituti4 uffici speciali per la ricostruzione (uno per Regione) e costituita una cabina di coordinamento della ricostruzione

 

In allegato al decreto (Allegato 1), l’elenco dei Comuni colpiti dal sisma del 24 agosto 2016.

 

Clicca qui per scaricare  il Decreto legge n.189 del 17 ottobre 2016

Clicca qui per conoscere EdiLus, il software Acca sul calcolo strutturale

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *