Decreto Rinnovabili: entrato in vigore l’obbligo di installazione di impianti da fonti rinnovabili

L’installazione di impianti di produzione di energia termica devono garantire il 50 % dei consumi previsti per l’acqua calda sanitaria e di specifiche percentuali per il raffrescamento e il riscaldamento.

Come previsto dal D.Lgs. 3 marzo 2011, n. 28 “Attuazione della direttiva 2009/28/CE sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive 2001/77/CE e 2003/30/CE”, dal 31 maggio 2012 è scattato l’obbligo di dotare gli edifici di nuova costruzione, o sottoposti ad interventi rilevanti di ristrutturazione, di impianti alimentati da fonti rinnovabili.

L’installazione di impianti di produzione di energia termica devono garantire il 50 % dei consumi previsti per l’acqua calda sanitaria e delle seguenti percentuali per il raffrescamento e il riscaldamento:

  • il 20% quando la richiesta del titolo edilizio è presentata dal 31 maggio 2012 al 31 dicembre 2013;
  • il 35% quando la richiesta del titolo edilizio è presentata dal primo gennaio 2014 al 31 dicembre 2016;
  • il 50% quando la richiesta del titolo edilizio è rilasciata dal primo gennaio 2017.

In caso di edifici pubblici, l’obbligo è aumentato del 10%.

Nel frattempo si attende l’emanazione di apposito regolamento.

Clicca qui per scaricare il Decreto Rinnovabili

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *