Dalla 626 al TESTO UNICO: le novità per i luoghi di lavoro

Il testo unico della sicurezza (D.Lgs. 81/2008) ha abrogato la 626 mantenendo inalterato l’obbligo di redazione del Documento di Valutazione dei Rischi (D.V.R.) ed introducendo degli elementi di novità.

Il testo unico della sicurezza (D.Lgs. 81/2008) ha abrogato la 626 mantenendo inalterato l’obbligo di redazione del Documento di Valutazione dei Rischi (D.V.R.) ed introducendo degli elementi di novità.
La novità forse più significativa emerge già dal titolo del provvedimento: la normativa previgente (D.Lgs. 626) faceva riferimento “al miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori durante il lavoro” mentre il D.Lgs. 81/08 parla di “tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro”.
Il Legislatore, cioè, ha inteso spostare “l’attenzione” dal lavoratore ai luoghi di lavoro, evidenziando che questi ultimi devono essere resi più sicuri al fine di garantire la maggiore sicurezza dei lavoratori.
Particolare attenzione, inoltre, è stata posta ai rischi derivanti dalla presenza di imprese terze nei luoghi di lavoro, con l’introduzione di un documento specifico di valutazione dei rischi dovuti alle interferenze (D.U.V.R.I.) che, come il DVR, deve essere redatto dal datore di lavoro.
Queste, e altre, novità sono state affrontate dettagliatamente nel corso della Convention ACCA 2008 e nel Tutorial ACCA “Guida alla nuova edilizia 2009”.
Proponiamo qui un estratto del tutorial con novità normative ed esempi di redazione di documenti di valutazione dei rischi con il nuovo CerTus-LdL Unico.

Clicca sui link per vedere subito i filmati

 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *