Dall’Autorità di Vigilanza le linee guida al Project Financing e all’ offerta economicamente più vantaggiosa

L’Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici ha pubblicato le linee guida per la redazione dei bandi tipo e le indicazioni per la valutazione delle offerte economicamente più vantaggiose di interventi in project financing.

In occasione della tavola rotonda sul project financing “Regole ed efficienza per la modernizzazione dei contratti pubblici” svoltasi a Roma nello scorso mese di maggio, il Presidente dell’Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici Giampaolino, ha presentato le linee guida per la redazione dei bandi tipo e le indicazioni per la valutazione delle offerte economicamente più vantaggiose di interventi in project financing.
Con la Determinazione n. 3 del 20 maggio 2009, infatti, l’Autorità ha diffuso le “Procedure di cui all`articolo 153 del Codice dei contratti pubblici: linee guida per i documenti di gara”.
In particolare, si tratta dei modelli della documentazione da allegare al bando di gara per la procedura aperta (disciplinare di gara) e ristretta (norme integrative del bando di gara e lettera di invito).
La documentazione è stata predisposta sia per la procedura a gara unica (art. 153, commi 1-14), sia per la procedura a doppia gara (art. 153, comma 15 del Codice).
I modelli proposti dall`Autorità costituiscono un autorevole e valido supporto per le Stazioni appaltanti nel complesso iter procedurale dell’affidamento delle concessioni in project financing.

Con la Determinazione n. 4/2009, inoltre, l’Autorità, ha diffuso le “Linee guida per l`utilizzo del criterio dell`offerta economicamente più vantaggiosa nelle procedure previste dall`articolo 153 del Codice dei contratti pubblici”.

Clicca qui per scaricare il testo delle determinazioni n.3/2009 dell’A.V.C.P.
Clicca qui per scaricare il testo delle determinazioni n.4/2009 dell’A.V.C.P.

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *