Immagine categoria approfondimenti tecnici

Dall’Agenzia delle Entrate le istruzioni per la deducibilità dell’IRAP

L’Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 16 del 14 aprile 2009, ha fornito, ai sensi dell’art. 6 del D.L. 185/2008, le istruzioni per la deducibilità dalle imposte sul reddito, nella misura suddetta, dell’Imposta Regionale sulle Attività Produttive (IRAP).

L’articolo 6, comma 1, del D.L. n. 185/2008 (convertito con L. 2/2009) stabilisce che “a decorrere dal periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2008, è ammesso in deduzione (…) un importo pari al 10 per cento dell’imposta regionale sulle attività produttive (…), forfetariamente riferita all’imposta dovuta sulla quota imponibile degli interessi passivi e oneri assimilati al netto degli interessi attivi e proventi assimilati ovvero delle spese per il personale dipendente e assimilato al netto delle deduzioni spettanti ai sensi dell’articolo 11, commi 1, lettera a), 1-bis), 4-bis), 4-bis).1 del decreto legislativo n. 446 del 1997.”
La suddetta disposizione introduce la parziale deducibilità, ai fini delle imposte sui redditi, dell’imposta regionale sulle attività produttive che colpisce, tra l’altro, il costo del lavoro e gli oneri per interessi sostenuti dalle imprese e dai professionisti.
Essa rappresenta una deroga al generale principio di indeducibilità dell’Irap dalle imposte statali, espressamente previsto dall’articolo 1, comma 2, del decreto Irap e ribadito, da ultimo, dal comma 43 dell’articolo 1 della legge 24 dicembre 2007, n. 244 (Finanziaria 2008).
L’Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 16 del 14 aprile 2009, ha fornito, ai sensi dell’art. 6 del D.L. 185/2008, le istruzioni per la deducibilità dalle imposte sul reddito, nella misura suddetta, dell’Imposta Regionale sulle Attività Produttive (IRAP).

Clicca qui per scaricare il testo della circolare 16/2009 dell’Agenzia delle Entrate

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *