Dal GSE le linee guida sugli impianti geotermici e pompe di calore, utili ai tecnici e non solo

Le linee guida affrontano il tema del dimensionamento del sistema costituito dagli scambiatori, verticali o orizzontali, deputati al trasferimento di calore tra terreno e fluido termovettore della pompa di calore.

RSE (società per azioni del gruppo GSE – Gestore dei Servizi Energetici) ha pubblicato la guida agli impianti geotermici, che fornisce un metodo semplificato sulla progettazione di scambiatori a terreno connessi con pompe di calore che utilizzano energia geotermica a bassa entalpia.

Le linee guida affrontano il tema del dimensionamento del sistema costituito dagli scambiatori, verticali o orizzontali, deputati al trasferimento di calore tra terreno e fluido termovettore della pompa di calore.

Oltre ai progettisti, il documento è rivolto anche agli enti pubblici e alle amministrazioni locali, ove molto spesso gli uffici tecnici hanno la necessità di valutare questa particolare tecnologia per i loro stessi edifici.
Nella prima parte del testo sono trattati i seguenti argomenti:

  • definizione di energia geotermica;
  • caratterizzazione degli impianti di climatizzazione che utilizzano l’energia geotermica;
  • confronto con altre tipologie di impianti per la climatizzazione;
  • parametri fondamentali per il progetto (livelli di temperatura di esercizio, carichi termici, scambiatori con il terreno e parametri termo-fisici del terreno).

Nella seconda parte vengono definiti:

  • gli elementi specifici che caratterizzano gli impianti con pompe di calore geotermiche;
  • i terminali di impianto (impianti radianti – tecnologia TABS dell’attivazione termica della massa – e convettivi – ventilconvettori e travi attive);
  • le tipologie di pompe di calore utilizzabili (a compressione e ad assorbimento);
  • gli aspetti geologici del sottosuolo;
  • le modalità di dimensionamento di un campo di sonde verticale e orizzontale.

Un capitolo intero è stato dedicato alla descrizione di risultati sperimentali ottenuti in campagne di monitoraggio su impianti esistenti.

Ricordiamo ai lettori che ACCA ha sviluppato uno specifico software, GeoTerMus per la progettazione di impianti geotermici a bassa entalpia.

Clicca qui per scaricare le linee guida RSE sugli impianti geotermici, novembre 2012
Clicca qui per conoscere le caratteristiche di GeoTerMus

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *