Dal 25 settembre nuove regole per gli accessi ai cantieri di Lavori Pubblici

Il D.P.R. n. 150 del 2 agosto 2010, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 212 del 10 settembre 2010, ridefinisce la disciplina di accessi ed accertamenti presso i cantieri delle imprese interessate all’esecuzione di lavori pubblici per contrastare le infiltrazioni mafiose.

Il D.P.R. n. 150 del 2 agosto 2010, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 212 del 10 settembre 2010, ridefinisce la disciplina di accessi ed accertamenti presso i cantieri delle imprese interessate all’esecuzione di lavori pubblici per contrastare le infiltrazioni mafiose.

Il Decreto si applica, dal 25 settembre 2010,  a tutti i soggetti che intervengono a qualunque titolo nel ciclo di realizzazione dell’opera, anche con appalti di modesta entità (noli e forniture di beni e prestazioni di servizi, ivi compresi quelli di natura intellettuale, qualunque sia l’importo dei relativi contratti o dei subcontratti).

Il provvedimento prevede l’esecuzione di  controlli effettuati da un gruppo interforze che sarà composto da funzionari della polizia di stato, dell’arma dei carabinieri, della guardia di finanza, della Dia, del provveditorato alle opere pubbliche e da un rappresentante della Direzione provinciale del lavoro.

Clicca qui per scaricare il testo del D.P.R. n. 150/2010

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *