Dal 1° novembre CIG obbligatorio

Con un Comunicato del 1° ottobre scorso l’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture ha precisato che a decorrere dall’1 novembre 2010 le Stazioni Appaltanti che richiedono la pubblicazione di bandi e avvisi sulla Gazzetta Ufficiale devono indicare obbligatoriamente il codice CIG (codice identificativo gara) rilasciato dall’Autorità.

Con un Comunicato del 1° ottobre scorso l’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture ha precisato che a decorrere dall’1 novembre 2010 le Stazioni Appaltanti che richiedono la pubblicazione di bandi e avvisi sulla Gazzetta Ufficiale devono indicare obbligatoriamente il codice CIG (codice identificativo gara) rilasciato dall’Autorità.

Pertanto, da tale data, il formulario di richiesta di inserzione sulla GURI sarà modificato con l’indicazione del CIG o della causa di esclusione dall’obbligo di richiesta del medesimo (nei casi individuati con delibera dell’Autorità).

Con una nota dello scorso 7 settembre l’Autorità aveva comunicato che a decorrere dal 15 ottobre 2010 le operazioni connesse al rilascio del codice CIG a mezzo del SIMOG saranno consentite esclusivamente al Responsabile del Procedimento (art. 10 commi 1 e 9 D.Lgs. 163/2006).

Clicca qui per scaricare il comunicato dell’Autorità di Vigilanza

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *