Dal 1° luglio obbligatori nuovi valori per la trasmittanza degli infissi

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 92 del 21 aprile scorso è stato pubblicato il decreto legislativo 29 marzo 2010, n, 56 recante "Modifiche ed integrazioni al decreto 30 maggio 2008, n. 115, recante attuazione della direttiva 2006/32/CE, concernente l’efficienza degli usi finali dell’energia e i servizi energetici e recante abrogazioni della direttiva 93/76/CEE.".

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 92 del 21 aprile scorso è stato pubblicato il decreto legislativo 29 marzo 2010, n, 56 recante “Modifiche ed integrazioni al decreto 30 maggio 2008, n. 115, recante attuazione della direttiva 2006/32/CE, concernente l’efficienza degli usi finali dell’energia e i servizi energetici e recante abrogazioni della direttiva 93/76/CEE.”.
Il provvedimento modifica, oltre al D.Lgs. 30 maggio 2008, n. 115, il D.Lgs. 19 agosto 2005, n. 192 recante “Attuazione della direttiva 2002/91/CE sul rendimento energetico in edilizia”
In particolare l’articolo 7 del D.Lgs 56/2010 modifica l’allegato C del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, più precisamente la tabella 4.b, anticipando dal 1° gennaio 2011 al 1° luglio 2010 i valori limite della trasmittanza termica centrale dei vetri previsti dal decreto 192/2005.
I nuovi valori, in vigore il prossimo 1 luglio 2010, in funzione della zona climatica, sono i seguenti:

  • Zona climatica A – 3,7
  • Zona climatica B – 2,7
  • Zona climatica C – 2,1
  • Zona climatica D – 1,9
  • Zona climatica E – 1,7
  • Zona climatica F – 1,3

Il provvedimento, infine,modifica l’articolo 27 della legge n. 99 del 23 luglio 2009, prevedendo la disciplina della Dia (Denuncia di inizio attività) per gli impianti di cogenerazione di potenza termica nominale inferiore a 3 MW, già esenti dall’autorizzazione ambientale.

Clicca qui per scaricare il testo aggiornato del D.Lgs. 115/2008

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *