Immagine categoria approfondimenti tecnici

Dai Commercialisti le istruzioni per il trattamento di dati personali da parte dei consulenti tecnici

Nel corso dell’anno 2008 il Garante per la protezione dei dati personali, nell’ambito del suo ruolo istituzionale, è intervenuto sul trattamento di dati personali effettuato da consulenti tecnici e periti ausiliari del giudice e del pubblico ministero.

Nel corso dell’anno 2008 il Garante per la protezione dei dati personali, nell’ambito del suo ruolo istituzionale, è intervenuto sul trattamento di dati personali effettuato da consulenti tecnici e periti ausiliari del giudice e del pubblico ministero.
Con deliberazione del Garante n. 46 del 26 giugno 2008 sono state emanate le “Linee guida in materia di trattamento di dati personali da parte dei consulenti tecnici e dei periti ausiliari del giudice e del pubblico ministero”, successivamente pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale n. 178 del 31 luglio 2008.
I consulenti tecnici e i periti ausiliari del giudice e del pubblico ministero coadiuvano e assistono l’autorità giudiziaria nello svolgimento delle proprie funzioni, quando ciò si rende necessario per compiere atti o esprimere valutazioni che richiedono particolari e specifiche competenze tecniche (art. 61 c.p.c.; artt. 220 e 359 c.p.p.).
L’attività svolta dai consulenti tecnici e dai periti è strettamente connessa e integrata con l’attività giurisdizionale, di cui mutua i compiti e le finalità istituzionali.

La commissione COMMISSIONE CONSULENZA TECNICA del C.N.D.E.C., prendendo spunto dalle linee guida adottate dal Garante per la protezione dei dati personali, ha predisposto un documento sintetico per contribuire all’aggiornamento e alla sensibilizzazione dei professionisti che operano in ambito giudiziario.

Clicca qui per scaricare il testo delle Linee Guida

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *