D.L. Bersani: i primi, fondamentali, chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

Nel Supplemento Ordinario n. 183 alla Gazzetta Ufficiale n. 186 dell’11 agosto è stata pubblicata la L. 248/2006, provvedimento con cui è stata emanato il via definitiva il “Decreto Bersani”.

Nel Supplemento Ordinario n. 183 alla Gazzetta Ufficiale n. 186 dell’11 agosto è stata pubblicata la L. 248/2006, provvedimento con cui è stata emanato il via definitiva il “Decreto Bersani”.
Tale provvedimento, come noto, ha introdotto numerosissime novità in molti settori produttivi.
Molte di esse interessano, da vicino, l’attività di tecnici ed imprese; ricordiamo, ad esempio, l’abrogazione dei minimi tariffari per i professionisti, le disposizioni in materia di subappalto, la cessione di immobili,etc.
L’Agenzia delle Entrate ha ritenuto opportuno fornire chiaramenti sui punti più controversi del provvedimento, che, è bene ricordarlo, si compone di oltre 200 pagine.
Tra le numerose questioni affrontate, e chiarite, dall’Amministrazione nella circolare n. 28/E (ben 164!) riteniamo opportuno evidenziare quelle di maggiore interesse per il settore edile:

  • Disciplina IVA nel subappalto (art. 35, commi 5, 6, 6-bis e 6-ter)
  • Accertamento valore nelle cessioni di immobili (art. 35, commi 2, 3, 4 e 23-bis)
  • Nuove fattispecie penali: omesso versamento IVA dovuta in base alla dichiarazione ed indebita compensazione (art. 35, comma 7)
  • Revisione del regime fiscale di cessione dei fabbricati – rinvio (art. 35, commi da 8 a 10-sexies)
  • Trattamento fiscale dell’acquisto di veicoli a motore e delle relative spese (art. 35, comma 11)
  • Obblighi contabili esercenti arti e professioni (art. 35, comma 12 e 12-bis)
  • Agevolazioni in materia di ristrutturazioni edilizie (art. 35, commi 19, 20, 35-ter e 35-quater)
  • Trasferimenti immobiliari – disciplina ai fini dell’imposta di registro (art. 35, commi 21, 22 e 23)
  • Detrazione per oneri di intermediazione immobiliare (art. 35, comma 22-bis)
  • Ritenute e contributi dovuti da appaltatori e subappaltatori (art. 35, commi da 28 a 34)
  • Definizione di area fabbricabile (art. 36, comma 2)
  • Ammortamento dei beni materiali – articolo 102 tuir (art. 36, commi 5, 6, 6-bis e 6-ter)
  • Indeducibilità ammortamento terreni (art. 36, commi 7 e 8)
  • Misure urgenti per il contrasto del lavoro nero e per la promozione della sicurezza nei luoghi di lavoro (art. 36-bis, comma 7 e 8)
  • Elenco dei clienti e dei fornitori (art. 37, commi 8 e 9)
  • Disposizioni in materia di attribuzione del numero di partita IVA (art. 37, commi 18, 19 e 20 )
  • Versamenti dovuti dai titolari di partita IVA (art. 37, comma 49)

Il testo integrale della circolare è qui a disposizione dei lettori di BibLus-net.

Documento Dimensione Formato
Legge 4 agosto 2006, n. 248 – “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 4 luglio 2006, n. 223” 4,08 Mb PDF
Circolare n. 28/E dell’Agenzia delle Entrate 621 Kb PDF
 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *