Costi della manodopera, nuovi chiarimenti dall’Anac

Anac, è possibile presentare un’offerta economica senza specificare i costi della manodopera. Ecco come fare

Nella presentazione delle offerte economiche i costi della manodopera possono essere specificati in un secondo momento, a condizione che siano stati computati e che perciò l’offerta non subisca successive integrazioni

Questo, in estrema sintesi, il principio desumibile dalle due delibere (nn.417 e 420 del 2 maggio 2018 ) dell’Anac in tema di costi della manodopera.

La prima (n. 417) in risposta ad una istanza di parere di precontenzioso presentata da un Municipio di Roma e da due società, ex art. 211 comma 1 del nuovo Codice Appalti.

Il costo della manodopera è una componente essenziale dell’offerta economica: pertanto non è possibile procedere ad alcuna integrazione della stessa in sede di soccorso istruttorio (ciò in quanto, trattandosi di un elemento essenziale, un’eventuale integrazione ex post determinerebbe una alterazione della concorrenza).

La stazione appaltante invece può chiedere ai concorrenti esclusi di specificare successivamente, nell’ambito delle offerte economiche già formulate e da ritenersi non suscettibili di alcuna modifica, la parte di importo imputabile ai costi della manodopera.

Anche la seconda (n. 420) arriva in risposta ad una istanza di parere di precontenzioso ex art. 211 comma 1 del nuovo Codice Appalti, con la quale veniva contestata la legittimità dell’operato della stazione appaltante che non aveva previsto nella lex specialis l’indicazione dei costi sulla manodopera ed aveva conseguentemente proceduto all’ammissione alla gara e all’aggiudicazione ad un concorrente che non li aveva indicati in sede di offerta.

L’Autorità ha precisato che appare irrilevante la circostanza che la lex specialis di gara non preveda specificatamente l’obbligo di indicazione dei costi della manodopera: tale obbligo discende direttamente dalla legge.

Quindi ha fatto una considerazione.

Sulla questione dell’omessa indicazione degli oneri di sicurezza aziendali, la giurisprudenza ha distinto:

  • il caso in cui nell’offerta presentata non sia stata specificata dettagliatamente la quota di prezzo corrispondente ai predetti oneri (cosiddetta carenza di ordine formale, sanabile)
  • da quello in cui la stessa sia stata formulata senza considerare tali costi nel prezzo finale (cosiddetta carenza di ordine sostanziale, insanabile)

essendo la prima sanabile in quanto il concorrente ha indicato un prezzo comprensivo degli oneri di sicurezza, senza tuttavia chiarirne l’importo.

L’amministrazione in questo caso potrebbe procedere alla richiesta di integrazione mediante soccorso istruttorio, trattandosi di una specificazione formale di una voce, già prevista nell’offerta, ma non indicata separatamente.

L’Autorità ritiene tale ragionamento logico-giuridico applicabile anche alle ipotesi di mancata indicazione specifica dei costi della manodopera, consentendo all’operatore economico che non abbia indicato separatamente tali costi, ma che li abbia in ogni caso computati nell’offerta complessiva, di poterne dare la relativa specificazione, senza incorrere in un’integrazione dell’offerta economica.

Infatti anche la giurisprudenza è orientata in tal senso, avendo precisato che, in assenza di una espressa previsione nella lex specialis di gara che richieda la puntuale indicazione del costo della manodopera, l’operatore che abbia comunque considerato tale costo nell’offerta economica complessiva inizialmente presentata possa fornire l’indicazione separata del costo della manodopera successivamente.

 

Clicca qui per scaricare la Delibera Anac n. 417 del 2 maggio 2018
Clicca qui per scaricare la Delibera Anac n. 420 de\l 2 maggio 2018

Clicca qui per conoscere PriMus-C, il software ACCA per Capitolati Speciali d’Appalto

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *