cos'è_il_bim

Cos’è il BIM (Building Information Modeling)?

Scopri che cos’è il BIM. Ecco le risposte alle tue domande sul BIM (Building Information Modeling) in edilizia ed architettura

BIM è l’acronimo inglese accettato in tutte lingue di Building Information Modeling traducibile in Modello Dati dell’Edificio.

BIM è sia la struttura dati intelligente basata sul modello 3D che il processo che coinvolge la generazione e la gestione di rappresentazioni digitali delle caratteristiche fisiche e funzionali delle costruzioni e dei loro siti.

Per i professionisti coinvolti nel processo, il BIM consente l’uso di un modello virtuale di informazioni gestito e manipolato dal team di progettazione composto da architetti, paesaggisti, geometri, periti, ingegneri civili, ingegneri strutturisti, ingegneri degli impianti, appaltatore principale, subappaltatori ed ovviamente dall’investitore immobiliare o committente. Ogni professionista aggiunge dati specifici della propria disciplina al modello unico condiviso. Così si riducono le perdite di informazioni che in genere si verificano quando una nuova squadra interagisce e modifica i dati del progetto, fornendo quindi informazioni più ampie agli altri soggetti coinvolti nella gestione di strutture complesse.

BIM - Building Information Modeling

In estrema sintesi, il settore tende ad un modello di business in cui molteplici fonti convergono in un unico punto. I primi modelli teorici e sistemi informatici muniti di hardware e software sperimentali risalgono addirittura agli anni ‘70 del secolo scorso, come il prototipo riportato in “An Outline of the Building Description System” di C. Eastman del 1974.

Senza la diffusione di router ADSL, smart-phone, processori di calcolo e processori grafici molto potenti, schermi ad alta definizione e soprattutto di soluzioni software avanzate, questo passaggio operativo non sarebbe certamente possibile. Tale evoluzione informatica è infatti favorita da scambi ed interoperabilità crescenti delle informazioni in formato digitale accessibili ovunque. I vantaggi e l’aumento di produttività sono tangibili per tutti e soprattutto per gli interlocutori del settore delle costruzioni ed i rispettivi processi lavorativi.

Su scala del ciclo di vita di una costruzione, BIM è sinonimo di risorsa condivisa di informazioni che rappresenta una base affidabile per le decisioni dal concepimento alla demolizione e per il ciclo di vita completo. Questo modello ed approccio collaborativo permettono già in fase di avvio di un progetto un’efficace messa a fuoco di questioni economiche e ambientali quali vincoli di urbanizzazione, costi di costruzione, costi di manutenzione, ed efficienza energetica.

Governi ed organizzazioni di tutto il mondo hanno introdotto impianti normativi mirati e promuovono l’uso della tecnologia BIM per trarne vantaggio in termini di riduzione dei costi, migliore produttività, maggiore facilità di reperimento delle informazioni, maggiore coordinamento nella pianificazione e migliore visualizzazione. Infatti la direttiva sugli appalti pubblici europei (EUPPD) impone di specificare o di affidare gli appalti con l’obbligo di utilizzo di tecnologia BIM per i progetti edilizi finanziati con fondi pubblici per i 28 stati membri europei entro il 2016. Diversi stati in Asia e Nord America adottano strategie simili.

Le soluzioni BIM di ACCA sono il risultato di una esperienza consolidata in diversi ambiti del settore edile e garantiscono valore aggiunto.

Il tecnico dispone dell’inquadramento giusto dal punto di vista professionale, per aumentare la sua produttività con le migliori tecnologie. I software ACCA gestiscono tutte le complessità del  modello dati BIM condiviso dell’edificio. Edificius per l’architettura, EdiLus per la struttura, e PriMus per la gestione dei costi, assicurano l’accuratezza necessaria e gli strumenti per la gestione professionale specifica. Le diverse soluzioni garantiscono un solido interfacciamento direttamente da programma tra gli ambienti dedicati e sono conformi allo standard IFC.

 

Di seguito il video di un caso pratico di ristrutturazione e riqualificazione realizzato con tecnologia integrata BIM.

 

 

 

Clicca qui per scoprire tutti i dettagli Edificius e scaricare gratis la trial

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

2 commenti

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] L’espressione “Building Information Modeling” è oggi certamente l’espressione più utilizzata per esplicitare l’acronimo “BIM” (V. art. “Cos’è il BIM?”). […]

  2. […] Per conoscere tutti i dettagli e i vantaggi del BIM, si rimanda a un precedente articolo “Cos’è il BIM (Building Information Modeling)?“. […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *