Corso di costruzioni, dissesti statici e puntellamenti: contenuti teorici e pratici nella utilissima pubblicazione dei Vigili del Fuoco

Il documento è corredato da numerose illustrazioni e schemi grafici e si propone come un vero e proprio supporto didattico diversi argomenti.

Dalla biblioteca del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco un’utile guida pratica alle costruzioni ed ai dissesti statici.

Il documento, nato per la formazione dei Vigili del Fuoco appena assunti e l’approfondimento per i Vigili del Fuoco qualificati, esperti e coordinatori, risulta molto interessante anche per ingegneri, architetti, geometri e imprese: infatti, oltre a definire i comportamenti e le procedure di intervento dei VV.F., elenca contenuti teorici e pratici relativi alla scienza e alla tecnica delle costruzioni.
La pubblicazione è corredata da numerose illustrazioni e schemi grafici e si propone come un vero e proprio supporto didattico.

In particolare, la prima parte tratta i seguenti argomenti:

  • materiali da costruzione: il legno, la pietra, i laterizi, le malte, il calcestruzzo, l’acciaio;
  • azioni sulle costruzioni: pesi propri, carichi e sovraccarichi, azione del vento, azione sismica, incendi, esplosioni ed urti;
  • sollecitazioni indotte: sforzo normale, carico di punta, flessione, pressoflessione, taglio, torsione;
  • edifici in muratura: caratteristiche, funzioni e tecnologia dei vari tipi;
  • cemento armato precompresso: fondamenti teorici, materiali e tecnologia;
  • sopraelevazione dei fabbricati;
  • strutture in cemento armato;
  • strutture in acciaio.

La seconda parte del corso affronta i seguenti argomenti:

  • solai;
  • scale;
  • coperture;
  • fondazioni;
  • archi e volte;
  • opere di sostegno;
  • dissesti statici delle costruzioni;
  • opere provvisionali nel soccorso tecnico urgente: puntelli, tiranti, cerchiature.

Clicca qui per scaricare la dispensa didattica dei Vigili del Fuoco, parte 1
Clicca qui per scaricare la dispensa didattica dei Vigili del Fuoco, parte 2

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *