Coronavirus: le prime misure Inarcassa per architetti ed ingegneri

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Ecco le misure Inarcassa per fronteggiare l’emergenza Coronavirus: dal sussidio per i positivi al rinvio dei pagamenti


A pochi giorni dalle nuove elezioni telematiche anche Inarcassa ha adottato le prime ed urgenti misure per sostenere i professionisti iscritti.

Con il comunicato del 13 marzo 2020 Inarcassa informa di aver attivato un primo pacchetto di provvedimenti rivolto a tutti gli associati, per fronteggiare l’impatto economico che il Coronavirus sta avendo sull’attività dei liberi professionisti architetti e ingegneri.

Sussidi per il COVID-19

E’ stato stabilito l’erogazione di un sussidio da corrispondere una sola volta per ciascun nucleo familiare a seguito di contagio da COVID-19 dell’iscritto, pensionato, coniuge o figli aventi diritto alla pensione ai superstiti, nella seguente misura:

  • 5.000 euro per decesso;
  • 3.000 euro per ricovero;
  • 1.500 euro per positività senza ricovero.

L’erogazione del sussidio prescinde dal requisito di regolarità contributiva.

Il sussidio è erogato su domanda dell’interessato entro il termine perentorio di 120 giorni dall’evento, utilizzando esclusivamente il modulo di domanda a disposizione nella sezione documenti utili, completa dei documenti nella stessa indicati.

Assistenza sanitaria

Prevista una copertura da ricovero per COVID-19: indennità giornaliera di 30 euro fino ad un massimo di 30 giorni per gli iscritti in regola e per i pensionati in caso di ricovero per contrazione del Coronavirus.

Fondo di garanzia

Per chi non ha merito di credito è allo studio la costituzione di un fondo di garanzia specifico per sostenere gli iscritti che hanno difficoltà ad accedere ai finanziamenti.

Finanziamenti a interessi zero

Per gli iscritti di qualunque età sono previsti finanziamenti fino a 50.000 euro senza interessi, da restituire in 5 anni per tutti gli iscritti in regola con gli adempimenti.

Inarcassa si farà carico del 100% della quota interessi (come per i Prestiti d’onore).

Rinvio dei termini di pagamento

Previsto lo slittamento di alcuni termini di pagamento.

Contributi minimi anno 2020:

  • nessuna sanzione per pagamenti su 1° e 2° rata effettuati entro il 31 dicembre 2020;
  • sospensione rateazione bimestrale SDD (rate 30/4 e 30/6). La riscossione sarà ripresa a partire dal 31/8/2020; ultima rata 30/4/2021;
  • nessuna sanzione per ritardi fino al 30/4/2021.

Rateazione conguaglio 2018 SDD:

  • slittamento della 1° rata dal 31 marzo al 31 luglio 2020 e ultima rata al 31 marzo 2021;
  • sospensione pagamenti ricompresi tra il 1° marzo e il 30 giugno 2020 (rate di piani in corso, nuovi addebiti).
  • la riscossione riprenderà a partire dal 31 luglio 2020.

Sospensione delle azioni di riscossione e di accertamento

Sono sospese fino al 31 dicembre 2020 tutte le nuove azioni di riscossione coattiva su importi scaduti relativi ad anni precedenti il 2020, ad eccezione di azioni di recupero già avviate mediante ruoli affidati all’Agente di Riscossione (AdER) e azioni giudiziali.

Sono, inoltre, sospese le attività di accertamento contributivo.

Regolarità contributiva per debiti rateizzati presso AdER

Il certificato di regolarità contributiva viene rilasciato anche ai contribuenti (professionisti/società) che presentano debiti affidati ad AdER, per i quali è stato concesso dall’Agente di Riscossione un piano di rateazione regolarmente rispettato.

Lavoro agile

Ricordiamo a tutti i lettori che è opportuno cercare di uscire solo per questioni assolutamente necessarie. Occorre altresì adottare forme li lavoro agile.

Al riguardo rinviamo ad appositi articoli di BibLus che spiegano come organizzare il lavoro da remoto grazie all’utilizzo gratuito di opportune piattaforme (usBIM.platfom ONE).

 

compensus

Clicca qui per scaricare il comunicato stampa Inarcassa

 

 

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *