Coperture: dal F.V.G. un utilissimo strumento per la progettazione della sicurezza nei lavori in quota

Le cadute dall’alto rientrano tra gli infortuni sul lavoro maggiormente frequenti nell’edilizia; la necessità di prevenire tali incidenti è evidente soprattutto in considerazione dell’entità delle conseguenze , sempre gravi e, purtroppo, non di rado mortali.

Le cadute dall’alto rientrano tra gli infortuni sul lavoro maggiormente frequenti nell’edilizia; la necessità di prevenire tali incidenti è evidente soprattutto in considerazione dell’entità delle conseguenze , sempre gravi e, purtroppo, non di rado mortali.
Molti di questi incidenti si verificano durante attività lavorative in quota su coperture; sia durante la costruzione di nuove coperture, che durante la manutenzione di quelle esistenti, soprattutto in centri urbani che presentano un patrimonio edilizio piuttosto datato.
Ciò significa che spesso non vengono rispettate precauzioni elementari (uso delle cinture, montaggio corretto dell’impalcatura,etc.) ma anche che non viene svolta una sufficiente attività di formazione e informazione.
Sulla base di tali considerazioni il Coordinamento Unità Operative Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro – ASS – Regione FVG Regione Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con l’Università di Trieste, ha svolto un’analisi approfondita del problema, mettendo a nudo le carenze delle metodologie in uso per la valutazione dei rischi connessi a questo tipo di lavorazioni, e cercando di proporre un corretto approccio al problema.
I risultati di tale complesso lavoro sono contentuti nelle LINEE GUIDA PER LA PREVENZIONE DEL RISCHIO DI CADUTA DALL’ALTO elaborate dal citato gruppo di lavoro.
Queste linee guida illustrano le misure di sicurezza per lavori sulle varie tipologie di coperture (piane, inclinate, calpestabili, etc.), offrono una panoramica dei sistemi di accesso e percorribilità e guidano nella scelta dei dispositivi di protezione individuale e collettiva più adeguati.
Il documento, oltre a costituire un valido supporto alle scelte progettuali dei professionisti e alla redazione del P.S.C., risulta utilissimo alle imprese per la stesura o la revisione del documento di valutazione dei rischi, per la stesura del P.O.S. e per l’informazione dei lavoratori.

Documento Dimensione Formato
“LINEE GUIDA PER LA PREVENZIONE DEL RISCHIO DI CADUTA DALL’ALTO“ 1,42 Mb PDF
 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *