Copertura Arena di Verona, dalla Germania il progetto vincitore del concorso

Copertura Arena di Verona, il progetto vincitore arriva dalla Germania e costo stimato è di 13,5 milioni di euro. Calzedonia é pronto a impegnarsi

La Copertura dell’Arena di Verona diventa realtà. Il progetto c’è, anzi ce ne sono più di uno tecnicamente ed economicamente realizzabili. Il costo stimato del progetto vincitore del concorso di idee per creare una copertura dell’Arena – di un raggruppamento di imprese tedesche – è pari a 13,5 milioni di euro e il patron di Calzedonia, Sandro Veronesi, è già pronto a impegnarsi economicamente.

Concorso di progettazione per la copertura dell’Arena di Verona

Lo scorso marzo è stato bandito un concorso internazionale di idee per la copertura dell’Arena di Verona dal comune veneto, per il quale sono state presentate 87 proposte.

Il primo posto è stato aggiudicato dallo studio di ingegneria tedesco Schlaich Bergermann and partners, insieme agli architetti del gruppo Gerkan Marg and partners. Lo studio tedesco curerà un progetto dal costo stimato di 13,5 milioni di euro, che sarà oggetto di un tavolo di confronto con la sovrintendenza e il ministero dei Beni culturali. Il progetto prevede una copertura removibile che ha lo scopo di preservare l’anfiteatro dai danni causati dalle intemperie.

Il secondo premio di 20.000 euro è andato a Vincenzo Latina di Siracusa e si basa su un sistema di camere d’aria indipendenti.

Il terzo posto va al consorzio italo-spagnolo con capogruppo Roberto Ventura di Codogno, che ha proposto una soluzione che prevede la  raccolta del telo centralmente, con un premio pari a 10.000 euro.

Copertura Arena di Verona, il progetto vincitore

Il progetto dello studio di ingegneria tedesco Schlaich Bergermann and partners prevede un anello perimetrale poggiato sul bordo superiore dell’Arena. Su tale bordo vengono raccolti i teli che, una volta aperti, formano una copertura plissettata. Un sistema di riavvolgimento dei cavi, attraverso una serie di carrelli retrattili, permette di mantenere completamente libera la visuale, con un rapido mutamento di assetto da aperto a chiuso.

progetto-copertura-arena-di-verona-1

Il sistema di riavvolgimento dei cavi può permettere di mantenere quasi completamente libero lo spazio aereo soprastante. La soluzione proposta, a copertura aperta, lascia quasi per intero visibile dalla cavea il tratto superstite svettante dell’anello esterno.

L’anello sospeso che appoggia sul perimetro superiore dell’anfiteatro, nel risolvere il problema tecnico di sostenere e alloggiare i teli di copertura, offre una figura architettonica all’esterno e all’interno coerente e appropriata.
La proposta appare presentare margini di miglioramento per quanto attiene i collegamenti della copertura con le strutture in sommità dell’Arena, collegamenti che nella configurazione attuale incidono sulle strutture dell’Anfiteatro.

Di seguito proponiamo una galleria di immagini del progetto vincitore.

 

Clicca qui per accedere a tutti i dettagli sul bando di gara del Comune di Verona

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *