Dismissione immobili pubblici, al via la convenzione tra Demanio e Notariato

Firmata la convenzione tra l’Agenzia del Demanio ed il Consiglio Nazionale del Notariato per la procedura di vendita degli immobili dello Stato anche attraverso la Rete Aste Notarili (RAN)

È stata siglata il 10 maggio la convenzione tra l’Agenzia del Demanio e il Consiglio Nazionale del Notariato per effettuare la dismissione di immobili pubblici anche attraverso la Rete Aste Notarili (RAN), il sistema di aste telematiche costituito da una rete di oltre mille notai su tutto il territorio italiano.

La collaborazione serve a supportare il programma di dismissioni 2019-2021 stabilito dalla legge di Bilancio 2019 che prevede la vendita di immobili pubblici, anche di proprietà dello Stato, non utilizzati per finalità istituzionali, da individuarsi con uno o più decreti del Ministro dell’Economia e delle Finanze su proposta dell’Agenzia del Demanio.

Con la RAN è possibile offrire un sistema di aste telematiche notarili che si caratterizza per:

  • sicurezza, eliminando il rischio di turbative e di furti di identità digitale;
  • tracciabilità degli atti e dei soggetti che partecipano alla procedura e applicazione normativa antiriciclaggio;
  • accessibilità dei cittadini che possono partecipare a distanza attraverso gli studi notarili dislocati sull’intero territorio;
  • trasparenza in quanto gli attori del sistema assistono, in tempo reale, a tutti gli eventi;
  • orientamento dei cittadini che possono richiedere ai notai informazioni giuridiche, fiscali o pratiche.

Ha dichiarato il Direttore dell’Agenzia:

Con questa collaborazione l’Agenzia introduce una nuova modalità di vendita che consentirà di attivare le procedure di alienazione dei beni in modo capillare su tutto il territorio nazionale e di snellirne i procedimenti. L’Agenzia è impegnata in un corposo piano di dismissioni per il prossimo triennio e questo rappresenta uno degli strumenti messi in campo per assicurare la  massima  trasparenza, le  professionalità qualificate e nuovi canali per rispondere a quanto prevede la Legge di Bilancio

 

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *