Contributo di autonoma sistemazione: cos’è e come richiederlo

Contributo di autonoma sistemazione: le novità apportate e le modalità per accedere al contributo a seguito del nuovo sisma del 30 ottobre

A seguito degli ultimi avvenimenti sismici del 26 e 30 ottobre, sono state apportate alcune modifiche per accedere al contributo di autonoma sistemazione, introdotto dall’art. 3 dell’OCDPC n. 388/2016.

Il contributo di autonoma sistemazione viene emesso nei confronti di chi ha inteso ottenere l’erogazione di un emolumento ed è alternativo alla richiesta di un alloggio o al contratto di affitto concordato.

Per ottenere il contributo è necessario compilare il modulo DC/AS in allegato.

Il nuovo contributo è attivo a partire dalla data del 15 novembre 2016. I nuovi importi sono estesi, e quindi il contributo va ricalcato, per chi ne ha già beneficiato a seguito del terremoto del 26 agosto 2016.

Contributo di autonoma sistemazione, le condizioni

Di seguito riportiamo i nuovi importi e le nuove composizioni familiari previsti dal contributo:

  • nuclei familiari composti da una sola unità: il contributo passa da 300 a 400 euro
  • nuclei familiari composti da 2 unità: il contributo passa da 400 a 500 euro
  • nuclei familiari composti da 3 unità: il contributo passa da 600 a 700 euro
  • nuclei familiari composti da 4 unità: il contributo passa da 600 a 800 euro
  • nuclei familiari composti da 5 o più unità: il contributo passa da 600 a 900 euro

Inoltre viene riconosciuto un contributo aggiuntivo di 200 euro, che può essere cumulato, se sussistono le seguenti condizioni:

  • per ciascun componente familiare con più di 65 anni
  • per ciascun componente portatore di handicap con invalidità non inferiore al 67%

 

Clicca qui per scaricare il modulo per la domanda di contributo DC/AS

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *