Contributi Inarcassa, anche i periti assicurativi devono pagare?

Contributi Inarcassa, una sentenza di Cassazione conferma che l’ingegnere che svolge l’attività di perito assicurativo deve pagare

L’ingegnere che svolge l’attività di perito assicurativo deve versare obbligatoriamente i contributi a Inarcassa, l’ente previdenziale di ingegneri e architetti.

A seguito del ricorso di un ingegnere perito assicurativo cui erano state irrogate sanzioni per mancato pagamento dei contributi a Inarcassa, la Cassazione ha ribadito l’orientamento adottato della Corte negli ultimi anni: per valutare l’obbligo di contribuzione di un professionista alla relativa cassa di previdenza di riferimento si deve fare riferimento alla connessione tra l’attività svolta e le competenze necessarie.

Se l’attività non è una di quelle tipiche della professione, ma richiede comunque competenze proprie, scatta l’obbligo di contribuzione.

Rispetto alla disposizione formale di legge, quindi, prevale quella sostanziale delle conoscenze necessarie per svolgere una determinata attività.

In passato la giurisprudenza era orientata a riconoscere l’obbligo di contribuzione a Inarcassa solo per le attività tipiche previste dalla legge 1395/1923 e dal regio decreto 2537/1925. Successivamente si è affermato un orientamento secondo il quale:

l’imponibile contributivo va determinato alla stregua dell’oggettiva riconducibilità alla professione dell’attività concreta, ancorché questa non sia riservata per legge alla professione medesima, rilevando che le cognizioni tecniche di cui dispone il professionista influiscono sull’esercizio dell’attività.

Quindi:

il parametro dell’assoggettamento alla contribuzione è la connessione fra l’attività (da cui il reddito deriva) e le conoscenze professionali, ossia la base culturale su cui l’attività stessa si fonda. Il limite di tale connessione (e, pertanto, del parametro di assoggettabilità) è l’estraneità dell’attività stessa alla professione.

 

Clicca qui per scaricare la sentenza di Cassazione

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *