Conto Energia e pannelli non certificati: ridotta la tariffa incentivante

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Dal GSE le modalità per presentare le istanze di riduzione della tariffa incentivante per gli impianti fotovoltaici dotati di moduli non conformi, pena la sospensione dell’erogazione degli incentivi

Il GSE (Gestore servizi energetici) rende noto che in merito alla produzione di energia fotovoltaica da impianti con potenza compresa tra 1 e 3 kW dotati di moduli non certificati o con certificazioni non conformi alla normativa di riferimento, secondo quanto previsto dall’art. 13-bis del dl n. 101/2019 (in modifica dell’art. 42 del dlgs 3 marzo 2011, n. 28), è richiesto l’aggiornamento della tariffa incentivante, pena la sospensione dell’erogazione degli incentivi.

L’aggiornamento consiste nella decurtazione del 10% della tariffa incentivante.

A tal riguardo si riporta di seguito, in maggior dettaglio, quanto comunicato dal GSE:

  • ai sensi del comma 3-quater dell’art 42, a un impianto di potenza compresa tra 1 e 3 kW per il quale il GSE, a seguito di verifica, ha rilevato l’installazione di moduli non certificati o con certificazioni non rispondenti alla normativa di riferimento e per tale motivo ha disposto la decadenza dal diritto di accesso alle tariffe incentivanti, si applica una decurtazione del 10% della tariffa incentivante sin dalla data di decorrenza della conversione;
  • la decurtazione del 10% della tariffa incentivante si applica anche agli impianti ai quali è stata precedentemente applicata la decurtazione del 30% prevista dalle disposizioni previgenti;
  • le previsioni introdotte dal D.L. n. 101/2019 non si applicano qualora la condotta dell’operatore che ha determinato il provvedimento di decadenza del GSE sia oggetto di procedimento e processo penale in corso, ovvero concluso con sentenza di condanna anche non definitiva.

Per il riconoscimento dell’aggiornamento della percentuale di decurtazione della tariffa incentivante, l’istanza del Soggetto Responsabile va inviata entro il 30 giugno 2020 tramite un dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, secondo il format dell’allegato Modulo 4 (sul sito GSE sono disponibili dal 6/4/2020 anche gli altri moduli relativi all’istanza decurtazione e istanza integrativa decurtazione).

Il GSE precisa che, per gli impianti fotovoltaici ricadenti tra quelli contemplati dal comma 3-quater dell’art.42, non possono essere applicate le maggiorazioni previste dall’art. 14, comma 1, lettera d), del dm 5 maggio 2011 e dall’art. 5, comma 2, lettera a), del dm 5 luglio 2012.

 

Clicca qui per scaricare il Modulo 4

Clicca qui per accedere direttamente alla pagina del GSE sull’aggiornamento della tariffa incentivante

 

solarius-pv

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *