Nuova Conferenza dei servizi: lo schema riepilogativo della procedura

Nuova Conferenza dei servizi: il procedimento amministrativo riassunto in formato grafico per capire meglio il nuovo sistema previsto dal dlgs 127/2016

Il dlgs 127/2016 definisce la nuova Conferenza di servizi, recante norme per il riordino della disciplina, in attuazione della legge delega 7 agosto 2015, n. 124.

Il decreto ridisegna la Conferenza di servizi, prevedendo 3 differenti tipologie:

  1. conferenza dei servizi decisoria
  2. conferenza dei servizi preliminare
  3. conferenza dei servizi istruttoria

Conferenza dei servizi decisoria

La conferenza di servizi decisoria è sempre indetta dall’amministrazione procedente. Può essere di 2 tipi:

  1. forma semplificata e asincrona (dall’inizio del procedimento d’ufficio o dal ricevimento della domanda)
  2. forma simultanea e sincrona (in base alla complessità della determinazione o su richiesta di altre amministrazioni)

Per riassumere tale procedimento amministrativo possiamo rifarci al seguente diagramma di flusso.

 

Diagramma di flusso - Conferenza dei servizi

Diagramma di flusso – Conferenza dei servizi

Conferenza di servizi preliminare

Può essere richiesta su base motivata dall’interessato, corredata da uno studio di fattibilità, per progetti di particolare complessità e di insediamenti produttivi di beni e servizi. Essa è finalizzata ad indicare al richiedente, prima della presentazione dell’istanza o del progetto definitivo, le condizioni per ottenere, alla loro presentazione, i necessari pareri, intese, concerti, nulla osta, autorizzazioni, concessioni o altri atti di assenso, comunque denominati.

La Conferenza preliminare si svolge nella forma semplificata con abbreviazioni dei termini fino alla metà.

Conferenza di servizi istruttoria

Può essere indetta dall’amministrazione procedente, anche su richiesta di altra amministrazione coinvolta nel procedimento o del privato interessato, quando lo ritenga opportuno per effettuare un esame contestuale degli interessi pubblici coinvolti in un procedimento amministrativo, ovvero in più procedimenti amministrativi connessi, riguardanti medesime attività o risultati.

La Conferenza si svolge in forma semplificata secondo le modalità previste dall’art. 14-bis della lg 241/1990. In alternativa le modalità sono definite dall’amministrazione procedente sempre nel rispetto dei principi di semplificazione.

Le modalità e i termini sono quelli indicati nel suddetto diagramma di flusso.

 

Clicca qui per scaricare il diagramma di flusso in formato PDF

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *