Condono: pugno duro con chi non aderisce alla sanatoria

È ormai imminente la scadenza dell’11 novembre.

È ormai imminente la scadenza dell’11 novembre.
Ricordiamo, infatti, che solo da tale data sarà possibile presentare le domande per aderire al condono edilizio e che, entro quella data, le regioni che intendono emanare specifiche direttive in materia dovranno necessariamente aver provveduto.
In caso contrario, infatti, troveranno applicazione inalterata le disposizioni della normativa nazionale (D.L. 269/03 e s.m.i.).
Al momento le uniche regioni ad aver emanato una normativa specifica sono Emilia Romagna (L. R. 21 ottobre 2004 n. 23) e Toscana (in attesa di pubblicazione sul BURT).
Nel frattempo il Governo, tramite il sottosegratario Martinat, promette il pugno duro contro i furbi che non aderiranno alla sanatoria. A tale scopo il vice-ministro ha annunciato la creazione di una task-force che si farà carico di individuare gli abusi per i quali non è stata avanzata richiesta di adesione alla sanatoria e si adopererà per la loro demolizione.

Documento Dimensione Formato
L.R. n. 23/2004 dell’Emilia Romagna 1,15 Mb PDF
 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *