Condono: c’è tempo fino al 31 luglio

Il Governo ha prorogato fino al prossimo 31 luglio il termine di presentazione delle domande di Condono.

Il Governo ha prorogato fino al prossimo 31 luglio il termine di presentazione delle domande di Condono.
Il Consiglio dei Ministri ha infatti approvato un decreto-legge che, oltre a disporre lo slittamento del termine per la presentazione delle domande di regolarizzazione degli illeciti edilizi, proroga al 30 settembre ed al 30 novembre 2004 i termini per il pagamento, rispettivamente, della seconda e della terza rata dell’oblazione e degli oneri concessori.
Sarà dunque possibile presentare la domanda di definizione degli illeciti edilizi ancora per 4 mesi; secondo l’orientamento della magistratura amministrativa, inoltre, sarà possibile farlo anche nelle regioni che non hanno provveduto ad emanare, così come previsto nella normativa nazionale, apposite disposizioni di ricepimento.
Il Consiglio di Stato, infatti, e con esso molti tribunali amministrativi regionali, ritiene che la legge sul condono sia applicabile su tutto il territorio nazionale, anche nelle regioni in cui non è stata emanata un’apposita legge di recepimento ed adeguamento della normativa regionale.

Documento Dimensione Formato
D.L. 31 marzo 2004, n. 82 42 Kb ACCAreader

Attenzione: Per la visualizzazione del file in formato ACCAreader si richiede la presenza sul sistema di: ACCAreader ver. 5.00
Clicca sull’ immagine per effettuare gratuitamente il download del programma.

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *