Compravendite di immobili da costruire: nuove regole per imprese e progettisti e garanzie per gli acquirenti

Pubblicata nella G.U. n. 189 del 13.08.2004 la Legge 2 agosto 2004, n. 210 recante:”Delega al Governo per la tutela dei diritti patrimoniali degli acquirenti di immobili da costruire.”

Pubblicata nella G.U. n. 189 del 13.08.2004 la Legge 2 agosto 2004, n. 210 recante:”Delega al Governo per la tutela dei diritti patrimoniali degli acquirenti di immobili da costruire.”
Tale legge introduce l’obbligo per il costruttore del rilascio all’acquirente di una serie di garanzie; tuttavia, sarà pienamente operativa solo dopo l’emanazione degli specifici decreti legislativi che avverrà entro i prossimi sei mesi.
In particolare il costruttore dovrà consegnare all’acquirente una fideiussione (di importo pari al prezzo pattuito meno le eventuali somme erogate da un soggetto mutuante) e fornire garanzie per il risarcimento di vizi e difformità che si manifestino successivamente all’atto di compravendita.
La Legge prevede l’introduzione, inoltre, di una nuova disciplina del contratto preliminare con individuazione di una serie di elementi tra cui: caratteristiche tecniche dell’immobile (tipologia dei materiali, modalità di esecuzione, planimetria dell’immobile, etc.) e l’istituzione di un fondo di solidarietà a favore di coloro i quali sono rimasti coinvolti in fallimenti immobiliari a decorrere dal 31 dicembre 1993.
Il fondo sarà alimentato con un prelievo del 5 per mille sulle fideiussioni che saranno sottoscritte nei prossimi 15 anni.
Le nuove disposizioni, infine, si applicheranno all’acquisto di immobili da costruire (cioè con permesso di costruire anche solo richiesto) o non ancora ultimati (cioè in condizione di non poter ottenere l’agibilità), con destinazione d’uso residenziale o non residenziale.
Le disposizioni non si applicheranno, invece, agli immobili già dotati di certificato di agibilità.

Documento Dimensione Formato
Legge 2 agosto 2004, n. 210 157 Kb ACCAreader

Attenzione: Per la visualizzazione del file in formato ACCAreader si richiede la presenza sul sistema di: ACCAreader ver. 5.00
Clicca sull’ immagine per effettuare gratuitamente il download del programma.

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *