Credito d’imposta bonifica amianto, istituito il codice tributo

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Al via il credito d’imposta bonifica amianto per le spese sostenute nel 2016 per interventi di risanamento su beni e strutture produttive: “6877” il codice tributo

I titolari di reddito d’impresa che nel corso del 2016 hanno effettuato interventi di bonifica amianto su beni e strutture produttive situati in Italia hanno diritto ad un credito d’imposta pari al 50% delle spese effettuate.

L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione 109/E dell’8 agosto 2017, ha istituito il nuovo codice tributo “6877“, per l’utilizzo in compensazione di suddetto credito d’imposta.

Come precisato dalle Entrate, in base a quanto previsto dalla legge 221/2015 (legge sulla green economy), l’agevolazione è fruibile esclusivamente in compensazione in 3 rate annuali di pari importo.

Le modalità attuative, invece, sono state fissate dal decreto del 15 giugno 2016, osia presentando il modello F24 solo tramite i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

In sede di compilazione del modello F24 il codice tributo “6877” deve essere riportato nella sezione “Erario”, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a credito compensati”. Nel caso, invece, in cui si debba procedere alla restituzione dell’agevolazione, nella colonna “importi a debito versati”.

Infine, nel campo “anno di riferimento” deve essere inserito, con il formato “AAAA”, l’ anno in cui la spesa è stata sostenuta.

 

Clicca qui per scaricare la risoluzione 109/E dell’8 agosto 2017

Clicca qui per conoscere CerTus-AMIANTO, il software per la redazione del piano di lavoro amianto

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *