Credito d’imposta bonifica amianto, istituito il codice tributo

Al via il credito d’imposta bonifica amianto per le spese sostenute nel 2016 per interventi di risanamento su beni e strutture produttive: “6877” il codice tributo

I titolari di reddito d’impresa che nel corso del 2016 hanno effettuato interventi di bonifica amianto su beni e strutture produttive situati in Italia hanno diritto ad un credito d’imposta pari al 50% delle spese effettuate.

L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione 109/E dell’8 agosto 2017, ha istituito il nuovo codice tributo “6877“, per l’utilizzo in compensazione di suddetto credito d’imposta.

Come precisato dalle Entrate, in base a quanto previsto dalla legge 221/2015 (legge sulla green economy), l’agevolazione è fruibile esclusivamente in compensazione in 3 rate annuali di pari importo.

Le modalità attuative, invece, sono state fissate dal decreto del 15 giugno 2016, osia presentando il modello F24 solo tramite i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

In sede di compilazione del modello F24 il codice tributo “6877” deve essere riportato nella sezione “Erario”, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a credito compensati”. Nel caso, invece, in cui si debba procedere alla restituzione dell’agevolazione, nella colonna “importi a debito versati”.

Infine, nel campo “anno di riferimento” deve essere inserito, con il formato “AAAA”, l’ anno in cui la spesa è stata sostenuta.

 

Clicca qui per scaricare la risoluzione 109/E dell’8 agosto 2017

Clicca qui per conoscere CerTus-AMIANTO, il software per la redazione del piano di lavoro amianto

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *