Riduzione contributiva in edilizia, come presentare la domanda

Riduzione contributiva in edilizia, l’Inps fornisce le indicazioni operative per l’invio delle istanze e le condizioni per accedere al beneficio

La riduzione contributiva in edilizia per l’anno 2015 viene confermata nella misura dell’11,50%.

Fino al 15 maggio 2016 i datori di lavoro possono inviare le domande per l’applicazione della riduzione contributiva relativa al 2015.

L’Inps ha diramato la circolare 17 marzo 2016, n. 52 con cui fornisce le modalità operative per chiedere la riduzione e i requisiti necessari.

Caratteristiche della riduzione contributiva

La riduzione contributiva edilizia è uno sconto sui contributi dovuti nella misura dell’11,50% per le assicurazioni sociali diverse da quella pensionistica e si applica ai soli operai occupati 40 ore a settimana.

Il beneficio non spetta, quindi, ai lavoratori a tempo parziale.
Hanno diritto all’agevolazione contributiva i datori di lavori classificati nel settore industria con i codici statistici contributivi:

  • 11301
  • 11302
  • 11303
  • 11304
  • 11305

e nel settore dell’artigianato con i codici statistici contributivi:

  • 41301
  • 41302
  • 41303
  • 41304
  • 41305

nonché caratterizzati dai codici Ateco 2007 da 412000 a 439909.

Condizioni per la riduzione contributiva in edilizia

Le condizioni per accedere al beneficio sono le seguenti:

  • essere in regola con i versamenti contributivi (attestati con Durc, Documento unico di regolarità contributiva)
  • non avere riportato condanne passate in giudicato per la violazione in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro nel quinquennio antecedente alla data di applicazione dell’agevolazione

La riduzione contributiva non spetta in presenza di contratti di solidarietà o in caso di assunzione dalle liste di mobilità; l’esclusione opera limitatamente ai lavoratori ai quali viene applicata la riduzione d’orario.

Modalità di invio delle istanze

Le istanze per ottenere la riduzione contributiva per l’anno 2015 devono essere inviate esclusivamente in via telematica avvalendosi del modulo “Rid-Edil”, disponibile all’interno del cassetto previdenziale aziendale del sito internet, nella sezione “comunicazioni on-line“, funzionalità “invio nuova comunicazione“.

Le richieste per la riduzione contributiva in edilizia possono essere inoltrate fino al 15 maggio 2016.

 

Clicca qui per scaricare la circolare Inps 17 marzo 2016, n. 52 –  riduzione contributiva nel settore dell’edilizia

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *