Il CIPE finanzia interventi per i centri storici ed il turismo

Pubblicata in gazzetta la delibera del CIPE con cui vengono stanziati fondi per interventi relativi a turismo, centri storici e beni culturali

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale n.216/2018 prende avvio il “fondo di sviluppo e coesione 2014-2020, piano operativo cultura e turismo” del CIPE ( comitato interministeriale per la  programmazione economica ).

Il piano presta particolare attenzione alle regioni del sud, i fondi infatti sono destinati per l’80% al Mezzogiorno e per il 20% al centro-nord.

Il piano è articolato nei seguenti quattro obiettivi strategici:

  1.  rafforzare l’offerta culturale e potenziare i sistemi di fruizione turistica, per un valore di 509,3 milioni di euro, con l’intento di finanziare progetti integrati per il recupero e la riqualificazione di centri storici o aree in condizioni di degrado; progetti di intervento su grandi contesti edilizi con destinazioni d’uso culturali; progetti per il recupero e la riqualificazione di grandi attrattori e luoghi della cultura;
  2. valorizzare i sistemi economici collegati con le attività culturali, per un valore di 145 milioni di euro, con l’intento di finanziare produzioni audiovisive incentrate su luoghi, personaggi, eventi storici e al rafforzamento della capacità competitiva dell’industria audiovisiva italiana; iniziative e attività per la celebrazione di personaggi di particolare rilevanza per la storia del Paese;
  3. rafforzare il Piano strategico del Turismo, per un valore di 55,7 milioni di euro, con l’intento di finanziare interventi nel campo della fruizione turistica sostenibile, della promozione delle destinazioni turistiche del Sud, dell’innovazione dei sistemi di analisi e dell’infrastruttura digitale;
  4. rafforzare le capacità istituzionali a supporto dell’attuazione del Piano, per un valore di 40 milioni di euro attraverso la realizzazione di investimenti nel capitale di rischio di imprese e al sostegno alla produzione e diffusione audiovisiva, all’implementazione della sezione speciale del fondo di garanzia rivolto a piccole e medie imprese operanti nel settore cinematografico e audiovisivo nonché al sostegno sia delle imprese culturali e creative sia allo sviluppo della filiera delle professionalità artistiche e tecniche dello spettacolo

Per il raggiungimento del primo obiettivo sono stati stanziati 90 milioni di euro per ciascuno dei seguenti centri storici:

  • Napoli
  • Palermo
  • Taranto
  • Cosenza

Inoltre sono stati finanziati  59 interventi strategici. tra cui :

  • 32 milioni di euro per il Grande progetto Ostia Antica
  • 8 milioni di euro per la realizzazione del Politecnico del Mare a Ostia
  • 20 milioni di euro per la valorizzazione del litorale domizio
  • 10 milioni di euro per il patrimonio culturale nella buffer zone di Pompei
  • 7 milioni di euro per il consolidamento e l’adeguamento della Via dell’Amore alle Cinque Terre
  • 4 milioni di euro per il restauro e la valorizzazione di Villa Correr Dolfin e il parco storico a Porcia -Pordenone
  • 4,4 milioni di euro per il restauro e la valorizzazione di Palazzo Carignano a Torino
  • 1 milioni di euro per la riqualificazione della Casa Museo di Raffaello a Urbino

Al Piano è assegnata una dotazione finanziaria complessiva di 740 milioni a valere sulle risorse del fondo per lo sviluppo e la coesione 2014-2020, così suddivisi:

  • anno 2018: 30,000 milioni di euro;
  • anno 2019: 50,000 milioni di euro;
  • anno 2020: 50,000 milioni di euro;
  • anno 2021: 100,000 milioni di euro;
  • anno 2022: 70,000 milioni di euro;
  • anno 2023: 10,000 milioni di euro;
  • anno 2024: 10,000 milioni di euro;
  • anno 2025: 420,000 milioni di euro

 

Clicca qui per conoscere Edificius il software per la progettazione architettonica

Clicca qui per scaricare la delibera n.10/2018 del CIPE

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *