Chiarimenti del Ministero del Lavoro sulle attività di perforazione e palificazione

Il Ministero del Lavoro, con una nota del 14 ottobre 2010, ha espresso un parere sulle problematiche in ordine all’impiego dell’argano ausiliario installato nelle macchine perforatrici ed apparecchiature di palificazione.

Il Ministero del Lavoro, con una nota del 14 ottobre 2010, ha espresso un parere sulle problematiche in ordine all’impiego dell’argano ausiliario installato nelle macchine perforatrici ed apparecchiature di palificazione.

“In sintesi, in relazione alle esigenze di sicurezza relative alla sua funzionalità, ancorché associata a quella di perforazione quale apparecchio di sollevamento, gli argani in argomento:

  • dal punto di vista costruttivo, devono essere conformi ai requisiti di sicurezza previsti per i rischi pertinenti a questo tipo di funzionalità, sia che questa sia prevista espressamente dal fabbricante, sia che questa sia conseguenza, come detto, di un uso improprio ma ragionevolmente prevedibile in relazione alla specifica destinazione della stessa.
  • per quanto riguarda la sicurezza durante l’esercizio, devono essere sottoposti al regime di controllo di cui all’art. 71, comma 8, del D.Lgs. n. 81/08, e se rientranti, per le ragioni esposte sopra, tra le attrezzature individuate nell’allegato VII del citato decreto, vanno assoggettati anche alle procedure di verifica periodica di cui all’art. 71, comma 11.”

Clicca qui per scaricare il testo della nota Nota “Argano Ausiliario Palificatrici”

 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *