Chiarimenti dal Ministero sulla Stazione Unica Appaltante

Il Ministero dell’Interno ha inviato una Lettera Circolare alle Prefetture delle province italiane, invitando ad attivarsi per l’adozione delle Stazioni Uniche Appaltanti.

Il Ministero dell’Interno ha inviato una Lettera Circolare alle Prefetture delle province italiane, invitando ad attivarsi per l’adozione delle Stazioni Uniche Appaltanti, introdotta col D.P.C.M. 30 giugno 2011, in attuazione dell’articolo 13 della legge 13 agosto 2010, n. 136 – Piano straordinario contro le mafie (v. art. “E’ arrivata la Stazione Unica Appaltante”).

Ricordiamo che la SUA (Stazione Unica Appaltante) ha il compito di seguire tutto l’iter procedurale di affidamento di lavori, forniture e servizi, collaborando con l’ente proponente ad individuare i contenuti del contratto e curando gli eventuali contenziosi insorti, con la finalità di prevenire le infiltrazioni mafiose.
La Circolare chiarisce i compiti della Stazione Unica ed evidenzia i vantaggi per le amministrazioni che la adottano. La SUA ha la funzione di curare la procedura della gara di affidamento nel suo complesso; è una struttura professionale altamente qualificata che assicura maggiore efficacia all’azione amministrativa.
L’Amministrazione ha la facoltà di aderire alla Stazione, spiega la Circolare, e ciò contribuisce a rafforzare l’economia legale e a innalzare il livello di prevenzione delle infiltrazioni criminali, ricevendo supporto dal momento dell’individuazione dei contenuti dello schema di contratto fino a quello dell’individuazione del contraente della stipula.

Clicca qui per scaricare la Circolare esplicativa sulla SUA

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *