Chi progetta un’opera pubblica può anche partecipare alla gara per la sua realizzazione

Il tecnico può partecipare anche alla gara indetta per la costruzione dell’opera progettata, purché dimostri che l’esperienza acquisita durante la progettazione non determini un vantaggio rispetto agli altri concorrenti.

Chi progetta l’opera può anche partecipare alla gara d’appalto per realizzarla. È questa la novità confermata dal Disegno di “Legge europea 2013 bis”, recentemente approvato dal Consiglio dei Ministri.

Ad oggi, in base quanto stabilito dal Codice Appalti, il tecnico professionista che si è aggiudicato la progettazione di un’opera partecipando ad un bando di gara viene automaticamente escluso dal bando relativo alla sua realizzazione, in quanto al corrente di informazioni maggiori che potrebbero falsare la concorrenza.

Nel testo del Disegno, articolo 14, viene specificato che il tecnico può partecipare anche alla gara indetta per la costruzione dell’opera progettata, purché dimostri che l’esperienza acquisita durante la progettazione non determini un vantaggio rispetto agli altri concorrenti.

Clicca qui per scaricare il Disegno di Legge europea 2013 bis

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *