Cessione del credito ecobonus e sismabonus: in arrivo la nuova piattaforma

Al via la piattaforma Ance-Deloitte per agevolare la cessione del credito ecobonus e sismabonus. Le regole vigenti e quelle in arrivo

Ance e Deloitte hanno siglato un accordo per facilitare l’utilizzo dell’ecobonus e del sismabonus nei condomìni anche attraverso lo strumento della cessione del credito d’imposta.

La piattaforma ha l’obiettivo di risolvere il problema della liquidità nei condomìni e nelle imprese, nonché facilitare l’intervento del sistema bancario e garantire sicurezza agli investitori interessati all’acquisto dei crediti d’imposta.

Spesso, infatti, i condòmini non hanno la liquidità necessaria per pagare gli interventi né le imprese hanno la sufficiente capacità finanziaria per accettare in pagamento crediti fiscali.

Nasce quindi la piattaforma Ance-Deloitte con cui sarà possibile realizzare un mercato dei crediti: cittadini e imprese potranno cedere i propri crediti derivanti dagli interventi di messa in sicurezza ed efficientamento energetico.

Cessione del credito ecobonus e sismabonus, le misure in vigore e le novità in arrivo

Ricordiamo che ad oggi, nel caso di interventi finalizzati all’efficientamento energetico delle parti comuni e messa in sicurezza antisismica nei condomìni, è possibile cedere il credito a soggetti terzi: imprese e fornitori.

Inoltre, esclusivamente per gli interventi di riqualificazione energetica, ecobonus, i condòmini incapienti possono cedere anche alle banche il credito di imposta corrispondente alla propria quota di detrazione.

Per effetto del disegno di legge di Bilancio 2018, la cessione del credito alle banche da parte degli incapienti potrebbe essere estesa anche agli interventi di riqualificazione energetica dei singoli immobili e al sismabonus.

Tra i beneficiari del sismabonus potrebbero rientrare anche gli edifici di edilizia popolare.

 

Clicca qui per scaricare l’accordo Ance-Deloitte

Scopri EdiLus-CRS per la classificazione di rischio sismico degli edifici

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *