Immagine categoria varie e brevi

CAD 2D contro BIM 3D. Ecco le differenze e i reali vantaggi

CAD 2D contro BIM 3d, 2 modi completamente diversi di operare. Ecco i reali vantaggi del BIM e un video dimostrativo

Molti progettisti utilizzano ancora il CAD bidimensionale per la rappresentazione dei propri progetti. Disegnano, quindi, una quantità notevole di linee e polilinee per rappresentare gli oggetti (porte, finestre, muri, balconi) all’interno degli elaborati grafici (piante, sezioni, prospetti e assonometrie).
Questi stessi progettisti probabilmente ancora non conoscono gli evidenti vantaggi offerti dalla tecnologia BIM.

Grazie ad un software BIM 3D, infatti, il disegno architettonico avviene tramite l’inserimento di oggetti grafici (muri, porte, finestre, ecc.), che consente di ottenere immediatamente e automaticamente, con un solo input, piante, sezioni, prospetti, assonometrie, prospettive, rendering e altri elaborati utili alla progettazione architettonica…

Ecco i reali vantaggi che si ottengono utilizzando la tecnologia BIM.

Risparmio di tempo
Col BIM il progettista non dovrà più disegnare una quantità spropositata di linee, polilinee e forme geometriche varie (che ci portano via molto tempo), ma dovrà semplicemente inserire oggetti dotati di specifiche proprietà ed informazioni di vario genere (materiali, costi, capacità termiche, manutenzione, etc.).
Il tutto si traduce in un risparmio notevole di tempo per il tecnico.

Riduzione degli errori
All’interno del BIM, piante, prospetti e sezioni sono semplici viste differenti dello stesso oggetto.
Il progettista può vedere tutte le viste contestualmente e scegliere di operare su quella che desidera, osservando i cambiamenti simultanei su tutte.
Inoltre, una qualsiasi modifica al modello BIM si ripercuote su tutte le viste/grafici generati. Il semplice cambiamento della finitura esterna di una facciata, ad esempio, comporta la modifica della trasmittanza della parete, del costo e, eventualmente, dei carichi strutturali.
Questo consente al tecnico di evitare errori e di avere il progetto sempre aggiornato alle ultime variazioni, ovunque esse siano fatte.

Più semplicità
Grazie alla tecnologia BIM, risulta semplice generare modelli anche molto complessi.
Il tecnico sarà in grado di progettare opere che prima neanche avrebbe immaginato utilizzando un CAD 2D.

L’integrazione con altri aspetti progettuali
L’utilizzo del BIM allarga gli orizzonti progettuali: il modello BIM 3D, infatti, può arricchirsi di una serie di informazioni, che consentono la reale integrazione con:

  • calcolo strutturale
  • calcolo delle prestazioni energetiche
  • computo metrico
  • impianti
  • manutenzione

 

 

Software BIM
ACCA ha sviluppato Edificius, il software BIM al top per la progettazione architettonica integrata con calcolo strutturale, prestazioni energetiche, computo, sicurezza, manutenzione.
Di seguito proponiamo un video in cui mostriamo come, in maniera estremamente veloce semplice, è stato possibile ricreare il modello 3D BIM con Edificius a partire da un disegno CAD 2D di un progetto realizzato in Spagna (Zaragoza).

 

Clicca qui per conoscere tutti i dettagli su Edificius

 

 

 


Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *