Certificazione unica 2016, ecco i nuovi modelli

Certificazione unica 2016, disponibili le bozze dei modelli per il periodo d’imposta 2015 e le istruzioni per la compilazione

Dal primo gennaio 2015 l’Agenzia delle Entrate ha sostituito il vecchio modello CUD con la Certificazione unica 2016 (Cu), facendo confluire in un unico modello tutti i redditi corrisposti nel 2015.

Si tratta di una semplificazione per i sostituti d’imposta che, per attestare i redditi di lavoro dipendente e assimilati e gli altri redditi tipo lavoro autonomo e “redditi diversi”, dovranno utilizzare un solo modello per certificare per il periodo d’imposta 2015.

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul proprio sito le bozze dei modelli Certificazione unica e le istruzioni per la compilazione:

  • il modello Cu ordinario
  • il modello Cu sintetico
  • le istruzioni per la compilazione
  • il modello 730/2016

Di seguito una sintesi delle principali novità introdotte con i nuovi modelli, relativi all’anno d’imposta 2015:

  • i sostituti potranno inserire nelle Cu il codice fiscale del coniuge anche se non fiscalmente a carico
  • i sostituti d’imposta potranno rilasciare una Cu comprensiva dei dati fiscali e previdenziali, anche in caso di contribuzioni diverse dall’Inps (ad esempio medici, veterinari, ecc., che nel 2015 sono state rilasciate separatamente)
  • la liquidazione mensile del TFR come parte integrante della retribuzione (prevista per i lavoratori dipendenti del settore privato con un rapporto di lavoro in essere da almeno sei mesi) entra sia nella Cu sia nel 730
  • il credito d’imposta per un importo pari al 65% delle erogazioni effettuate nel 2015 in favore delle scuole è stato inserito nel 730/2016
  • la comunicazione dell’amministratore di condominio potrà essere inviata (per i contribuenti che possono utilizzare il modello 730/2016) compilando il nuovo quadro K

 

Clicca qui per scaricare i nuovi modelli dell’Agenzia delle Entrate

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

1 commento
  1. paolo
    paolo dice:

    Buongiorno, nel 2007 ho sopraelevato la mia abitazione di due piani fronte strada di mt 3 lasciando mt 6 di distanza dal fronte strada. Sono in regola.
    Grazie a chi mi volesse rispondere.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *