Monteriggioni (Siena): la città coronata di torri, ispirazione per Dante

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa / Salva PDF

Alla scoperta dei borghi d’Italia: fonte di ispirazione per Dante, ecco Monteriggioni (SI) in Toscana, porta per il Medioevo e scrigno di tesori

In Italia ci sono 7.978 Comuni, di cui ben il 70% conta meno di 5.000 abitanti; alcuni di questi sono poco conosciuti, ma proprio per questo ricchi di fascino.

Quale miglior occasione delle lunghe e spensierate serate estive per andare alla scoperta di un caratteristico e ricco di storia paesino italiano?

BibLus-net corre in vostro aiuto e quest’anno ha deciso di istituire un piccola rubrica, proponendo una carrellata di 30 meravigliosi borghi d’Italia.

Innanzitutto cos’è un borgo e perché viene definito tale?

Nei secoli passati la denominazione “borgo” era spesso riservata ai paesi di una certa importanza che possedevano un mercato ed una fortificazione. La presenza di queste strutture differenziava il borgo dal villaggio, dal paese e dalla borgata. Probabilmente in età longobarda il borgo, che sorge sempre al piano, alla confluenza di una o più valli, svolgeva una funzione amministrativa e giurisdizionale per tutta l’area afferente.

Il borgo che vi presentiamo oggi è Monteriggioni, un piccolo comune italiano di 9.165 abitanti, della provincia di Siena, in Toscana, i cui dati identificativi sono i seguenti:

  • coordinate: 43°24′N 11°13′E
  • altitudine: 200 m s.l.m.
  • superficie: 99,72 Km2
  • patrono: Natività della Beata Vergine Maria
  • giorno festivo: 8 settembre
  • specialità: pappardelle al sugo di cinghiale o lepre

Monteriggioni (SI) – Toscana

… come su la cerchia tonda Montereggion di torri si corona…

Queste le parole di Dante Alighieri nella Divina Commedia per descrivere il magico aspetto di questo borgo toscano, porta per il Medioevo e scrigno di tesori, caratterizzato da muraglioni che lo cingono tutto intorno e fuori, ordinati filari di ulivi e campi arati.

È fantastico Monteriggioni con il suo castello duecentesco fondato dalla Repubblica di Siena e i suoi silenziosi vicoli acciottolati, che prendono vita in estate quando arrivano stanchi i pellegrini della Francigena.

Il territorio di Monteriggioni presenta al suo interno tratti fisici estremamente differenziati: si può infatti notare facilmente come attorno al rilievo del Montemaggio siano presenti alcune piccole pianure come Pian del Lago e pian del Casone, il Canneto, alternate ad una serie di piccole valli formate da torrenti e ruscelli che caratterizzano la parte centrale e orientale del territorio.

A Monteriggioni è stato allestito un Museo delle armi e delle armature, che ospita fedeli riproduzioni artigianali di armi e armature medievali e rinascimentali.

[Fonti: Wikipedia , Skyscanner]

Di seguito proponiamo una galleria fotografica con le immagini più significative del posto:

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *