No al bonus facciate per la tinteggiatura del muro di recinzione

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

L’Agenzia delle Entrate chiarisce che gli interventi su persiane e muri di recinzione non sono ammessi alla detrazione del 90%

Continuiamo a parlare del bonus facciate: l’agevolazione fiscale che prevede una detrazione d’imposta del 90% per la realizzazione di interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti, di qualsiasi categoria catastale (compresi gli immobili strumentali). A tal riguardo, l’Agenzia delle Entrate precisa che non è possibile usufruire del bonus facciate per la tinteggiatura del muro di recinzione o delle persiane.

Bonus facciate e tinteggiatura del muretto di cinta

Tramite la rubrica di FiscoOggi, viene chiesto da un contribuente se:

La tinteggiatura del muretto di cinta, con relativa cancellata, di una villetta può rientrare tra i lavori agevolabili secondo il bonus facciate?

L’Agenzia delle Entrate chiarisce che per usufruire della detrazione, gli interventi devono essere finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna di edifici esistenti e ubicati in zona A o B (ai sensi del dm n. 1444/1968) o in zone a queste assimilabili in base alla normativa regionale e ai regolamenti edilizi comunali.

In particolare, gli interventi ammessi ad usufruire del bonus facciate, e la misura della detrazione spettante, sono stati individuati dall’articolo 1, commi da 219 a 221, della legge di Bilancio 2020; tali interventi devono essere realizzati esclusivamente sulle strutture opache della facciata, su balconi o su ornamenti e fregi.

NON sono ammesse, quindi, al beneficio le spese sostenute per interventi su:

  • finestre;
  • grate;
  • portoni e cancelli;
  • recinzioni;
  • tetti;
  • muri di cinta.

Di conseguenza la tinteggiatura del muretto di cinta con relativa cancellata non  rientra tra i lavori agevolabili con il bonus facciate.

Bonus facciate e tinteggiatura delle persiane

Con la risposta n. 346/2020, l’Agenzia delle Entrate aveva anche già chiarito che i lavori di riverniciatura di scuri e persiane non rientrano tra quelli per i quali si ha diritto al bonus facciate, in quanto scuri e persiane costituiscono “strutture accessorie e di completamento degli infissi”, escluse dal bonus facciate (vedi articolo precedente: Escluso il bonus facciate per i lavori di riverniciatura di scuri e persiane).

Per maggiori approfondimenti rimandiamo alla guida sul bonus facciate ed alla circolare 14 febbraio 2020, n. 2/E, contenente chiarimenti in ordine all’applicazione di tale agevolazione.

 

Clicca qui per scaricare la guida sul bonus facciate

Clicca qui per scaricare la circolare n. 2/E

 

termus

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *