bim-e-lavori-pubblici

IFC, PAS, COBie, BEP, EIR: ecco tutti gli acronimi del BIM che occorre conoscere

Cosa significa IFC, PAS, COBie, BEP, EIR? Ecco un piccolo vocabolario per orientarsi nei labirinti degli acronimi del BIM

L’interesse verso il BIM da parte dell’industria delle costruzioni diventa sempre più grande, ma l’attenzione che molti tecnici e imprese italiane stanno ora rivolgendo al BIM può definirsi relativamente recente.

Altri Stati, soprattutto di matrice anglosassone, hanno intrapreso da tempo la strada del BIM per cui la terminologia in uso su questo argomento è quasi esclusivamente in lingua inglese. La lingua, unitamente al ricorso continuo ad acronimi, può rappresentare un elemento di diffidenza ed incomprensione verso la nuova tecnologia BIM.

In questo articolo forniamo un breve elenco degli acronimi più spesso utilizzati con la relativa espressione inglese che li ha generati, il significato e alcune note esplicative.

Acronimi del BIM

Una sorta di piccolo vocabolario da consultare all’occorrenza, che cercheremo di ampliare e precisare nel tempo, anche accogliendo indicazioni, suggerimenti, necessità che vorrete segnalarci.

La speranza è quella di semplificare l’approccio al BIM da parte del settore delle costruzioni in Italia.

Buona lettura a tutti!

 

AEC Architecture, Engineering and Construction – Espressione comunemente utilizzata in ambito internazionale per indicare il settore delle costruzioni
AIA American Institute of Architects – www.aia.org
AIM Asset Information Model – Nell’ambito del processo BIM, i vari team di progetto creano i relativi modelli informativi che si arricchiscono al progredire delle fasi del progetto, fino alla consegna del modello completo (federazione dei modelli) al proprietario o utente finale. Il modello di dati assume il nome di  “Modello Informativo del Bene” o AIM, una volta che il progetto è consegnato e completo. L’AIM è per gestire, mantenere e far funzionare il bene realizzato.
BEP BIM Execution Plan – Si tratta di un documento redatto a cura dell’appaltatore che illustra nel dettaglio come gli aspetti del modello informativo del progetto saranno portati in conto nello svolgimento delle fasi progettuali e realizzative; in altri termini, il BEP è la risposta dell’appaltatore ai requisiti contenuti nell’EIR. Operativamente dovranno essere redatte due tipologie di BEP: il BEP precontratto (da parte di ciascun offerente) e il BEP post-contratto (ad opera del vincitore della gara d’appalto)
BIM Building Information Modeling // Model // Management – Acronimo il cui significato è andato evolvendosi nel corso del tempo. L’accezione oggi universalmente accettata è Building Information Modeling, in riferimento al processo di progettazione, costruzione e gestione di un edificio (o una infrastruttura –  più generalmente un’opera di ingegneria) svolto utilizzando informazioni elettroniche object-oriented. Vedi art. “Building Information Modeling o Model? La storia del BIM e l’evoluzione software“.
bSI Building SMART International – Organizzazione internazionale senza scopo di lucro, aperta e indipendente. L’associazione è strutturata in “Capitoli Regionali” (in rappresentanza di stati o gruppi di stati), e riunisce professionisti imprenditori, proprietari e/o gestori di patrimoni immobiliari, produttori di software e di materiale da costruzione, agenzie governative, enti di ricerca, ecc. La sua mission è incidere sullo sviluppo dell’economia dell’industria delle costruzioni attraverso la creazione e la diffusione di standard aperti e condivisi, che facilitino lo scambio dei dati relativi alle costruzioni tra i vari operatori del settore. Promotrice dello standard IFC. Nata con il nome di International Alliance of Interoperability (IAI), ha successivamente cambiato la sua denominazione. www.buildingsmart.orgwww.buildingsmart-tech.org
BSI British Standard Institution – Ente di normazione della Gran Bretagna. Fondato nel 1901, è il più antico ente di normazione al mondo – www.bsigroup.com
CAD Computer Aided Design//Drawing//Drafting – Settore dell’informatica che si occupa dello sviluppo di tecnologie software finalizzate a supportare l’attività di redazione di disegni tecnici o, in senso più generale, della progettazione. (progettazione assistita dal computer // disegno tecnico assistito dall’elaboratore).
CDE Common Data Environment – Univoca fonte di informazioni per un determinato progetto o immobile. E’ un ambiente informatico strutturato utilizzato per raccogliere, gestire e distribuire tutti i dati relativi al progetto o al bene di interesse. (vedi art. “Il BIM come flusso di informazioni secondo le norme tecniche BS 1192 e PAS 1192-2“)
CAPEX CAPital Expenditure – Spese per capitale. Per un operatore economico rappresenta il flusso di cassa in uscita per la realizzazione di investimenti in attività immobilizzate di natura operativa (investimenti in capitale fisso). In altre parole si tratta dell’impegno finanziario che occorrerà sostenere per la costruzione di un bene immobile.
CIC Construction Industry Council – Ente rappresentativo di organismi professionali, organizzazioni di ricerca e associazioni d’impresa del settore delle costruzioni britannico. Fondato nel 1988 ricopre un ruolo rilevante per ampiezza di rappresentanza e per impegno nello sviluppo del BIM in Gran Bretagna. – www.cic.org.uk
COBie Construction Operations Building Information Exchange – Format per lo scambio di informazioni non grafiche, necessarie alla fase di gestione del patrimonio immobiliare costruito. Definito nel 2007, ha avuto un aggiornamento approvato nel 2010 (COBie2); nel 2011 è stato inserito dal NIBS all’interno del National BIM Standard (NBIMS-US). Dispone di formati atti alla lettura automatica e umana; questi ultimi sono proposti come fogli di calcolo Excel, disponibili su www.wbdg.org/resource/cobie.php.
DXF Drawing eXchange Format – Formato di file utilizzato per esportazione e importazione di dati tra programmi CAD
EIR Employer’s Information Requirements – Documento pre-gara, redatto dalla committenza, in cui sono definite le relative esigenze specificatamente all’aspetto della produzione e consegna delle informazioni, cui dovrà dare risposta l’appaltatore; non è pertanto, equivalente al Documento Preliminare alla Progettazione. In alcuni appalti banditi in Italia ha assunto il nome di “Capitolato Informativo”.
ERP Enterprise Resource Planning – Tipologia di software rivolto alla pianificazione delle risorse d’impresa e finalizzato ad un efficientamento dei processi decisionali all’interno di un’azienda. In generale, in tali software è possibile integrare tutte le principali procedure aziendali: dalle vendite, alla gestione degli acquisti, del magazzino, dei clienti, alla gestione contabile e fiscale, ecc.
EU European Union – Unione Europea
FM Facility Management – È la gestione del patrimonio immobiliare nella sua accezione più ampia, vale a dire sia dal punto di vista materiale (manutenzione ordinaria e straordinaria di strutture ed impianti) sia immateriale, vale a dire dei servizi (pulizia, portineria, ecc) ai fini della sua adeguata fruizione e mantenimento del valore e/o dei reddito esprimibile.
IAI International Alliance of Interoperability – Acronimo oggi superato, utilizzato dall’attuale “building SMART International” (bSI – vedi). Derivato dal nome dell’associazione alla sua nascita (1995 – “Industry Alliance of Interoperability”), assunse poi il significato di “International Alliance of Interoperability” a seguito di una prima modifica della denominazione dell’associazione stessa, avvenuta nel 1996. (Vedi art. “BIM e IFC: l’interoperabilità dei software e il building SMART International“)
ICT Information and Communication Technology – Tecnologia dell’Informazione e della comunicazione
IDM Information Delivery Manual – Sviluppato da buildingSMART International, è una metodologia per la definizione dei processi e relativi flussi di informazioni durante l’intero ciclo di vita di una costruzione.  (vedi art. “BIM e IFC: l’interoperabilità dei software e il buildingSMART International” )
IFC Industry Foundation Classes – modello strutturato di dati (edito da building SMART International), object oriented, aperto, pubblico e indipendente da qualsiasi produttore di software. Recepito nella norma ISO 16739 è il più diffuso formato di scambio dati tra applicativi BIM. (vedi art. “BIM e IFC: l’interoperabilità dei software e il buildingSMART International“)
IFD International Framework for Dictionaries – Sviluppato da buildingSMART International, è un dizionario internazionale il cui scopo è chiarire univocamente definizioni e relativi significati di entità, prodotti e processi dell’industria delle costruzioni. (vedi art. “BIM e IFC: l’interoperabilità dei software e il buildingSMART International” )
ISO International Organization for Standardization – Ente Normativo Internazionale, non governativo e indipendente, costituitosi a Londra nel 1946; attualmente la Segreteria Centrale ha sede a Ginevra. L’ISO è un network composto esclusivamente di organismi di normazione nazionale, uno per ciascun paese, e conta in questo momento 163 membri. – www.iso.org
IT Information Technology – Tecnologia dell’Informazione
ITC Information Technologies in Construction – Tecnologie dell’Informazione nel settore delle costruzioni
LOD Level Of Definition // Development – Acronimo comunemente utilizzato e comprendente il livello di dettaglio del modello (LoD) e il livello di informazioni del modello (LOI). In altri termini il livello di sviluppo è definito sia sulla base degli attributi grafici che non grafici
LOD Level Of Detail – Livello di Dettaglio del Modello, indica il contenuto grafico del modello, ad ogni fase prevista del suo sviluppo
LOI Level Of Information – Livello Informativo del Modello, indica il contenuto NON grafico del modello, ad ogni fase prevista del suo sviluppo
MEP Mechanical, Electrical and Plumbing – Espressione comunemente utilizzata in ambito internazionale per indicare gli aspetti impiantistici negli interventi di ingegneria civile
MVD Model View Definition – Sviluppato da buildingSMART International e oggetto di certificazione internazionale da essa rilasciata, la “vista del modello” definisce un sottoinsieme del formato IFC che è necessario implementare nei software per soddisfare i requisiti di scambio dati di un definito processo o attività, descritto nel “manuale per lo scambio di informazioni” (IDM). (vedi art. “BIM e IFC: l’interoperabilità dei software e il buildingSMART International” )
NBIMS-US National BIM Standards – United States – Linee guida e d’indirizzo statunitensi, redatte dall’ NBIMS-US Project Commitee, un’iniziativa di buildingSMART Alliance, a sua volta uno dei comitati del National Institute of Building Sciences
NIBS National Institute of Building Science – Il National Institute of Building Science è un’organizzazione non governativa senza scopo di lucro statunitense, autorizzata dal Congresso degli U.S. nel 1974. L’istituto ha sede a Washington D.C. e riunisce rappresentanti del governo, delle professioni, dell’industria, dei consumatori con lo scopo di identificare e risolvere i problemi o potenziali problemi che ostacolano la realizzazione di costruzioni sicure, a costi accessibili per abitazioni, industria e commercio. L’istituto è organizzato in una serie di consigli e commissioni permanenti, tra cui si annovera “building SMART Alliance” – www.nibs.org
NIST National Institute of Standards and Technology – Agenzia del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti. Frequentemente ricordata per un documento, emanato nell’agosto del 2004 (Cost Analysis of Inadequate Interoperability in U.S. Capital Facilities Industry) relativo ai costi dell’inadeguata interoperabilità tra i diversi ambiti nell’industria delle costruzioni statunitense, citato in numerosissimi seminari e convegni sul BIM, a suffragare la convenienza economica della sua adozione. – www.nist.gov
OPEX OPerational Expenditure – Spese operative. Per un operatore economico è il costo necessario per gestire un prodotto, un business o un sistema. In altre parole si tratta dei costi di O & M (Operation and Maintenance), cioè costi operativi e di gestione.
PAS Publically Available Specification – Norme britanniche edite in uno stadio di valutazione pubblica, ed emanate per fornire una risposta rapida a specifiche esigenze di definiti settori produttivi. Le PAS della serie 1192 (parte 2, 3, 4, 5), concepite come sviluppo ed evoluzione della BS 1192:2007+A3:2016, sono state pubblicate in risposta all’esigenza del governo britannico di implementare l’adozione della metodologia BIM nell’industria nazionale delle costruzioni. Sono liberamente scaricabili da http://shop.bsigroup.com/Browse-by-Sector/Building–Construction/BIM-/
PIM Project Information Model – Nell’ambito del processo BIM, i vari team di progetto creano i relativi modelli informativi che si arricchiscono al progredire delle fasi del progetto, fino alla consegna del modello completo (federazione dei modelli) al proprietario o utente finale. Il modello di dati assume il nome di “Modello Informativo della Costruzione” o PIM durante la fase di progettazione e costruzione.
RIBA Royal Institute of British Architects – www.architecture.com/RIBA
ROI Return of Investment – Ritorno sugli investimenti. Indice di redditività sul capitale investito
UNI Ente Nazionale Italiano di Unificazione – Ente Nazionale Italiano di Unificazione, fondato nel 1921, è un’associazione privata senza scopo di lucro riconosciuta dallo stato e dall’unione Europea. UNI rappresenta l’Italia presso le organizzazioni di normazione europea (CEN) e mondiale (ISO). www.uni.com

 

Clicca qui per conoscere Edificius, il software BIM di ACCA

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *