Bando rimozione amianto edifici pubblici, ecco la graduatoria degli interventi ammessi

Approvata la graduatoria relativa al bando per la progettazione degli interventi di rimozione amianto edifici pubblici. Gli importi finanziati Comune per Comune

Il Ministero dell’Ambiente ha pubblicato il decreto 27 novembre 2017, n.510, con cui approva la graduatoria per l’accesso ai finanziamenti del bando (decreto n. 1/STA del 10 gennaio 2017) per la progettazione di interventi per la rimozione amianto edifici pubblici.

Il bando stabilisce che il fondo è finalizzato a finanziare i costi per la progettazione preliminare e definitiva degli interventi di bonifica mediante rimozione e smaltimento dell’amianto e dei manufatti in cemento-amianto su edifici e strutture pubbliche esistenti sul territorio nazionale.

Il finanziamento è destinato a coprire integralmente o parzialmente i costi di progettazione preliminare e definitiva (ossia livelli di progettazione inferiore al progetto esecutivo ma comunque necessari), anche mediante copertura dei corrispettivi da porre a base di gara per l’affidamento dei servizi fino a un massimo di 15.000 euro.

Escluse dal finanziamento le spese per la progettazione di interventi di ripristino e per la realizzazione di manufatti sostitutivi e la loro messa in opera; le spese di acquisto di beni, mezzi e materiali sostitutivi e loro messa in opera; la progettazione di interventi realizzati prima della pubblicazione del bando o prima del ricevimento della comunicazione scritta di concessione del finanziamento.

In allegato, l’elenco approvato delle richieste di finanziamento pervenute nel periodo dal 30 gennaio 2017 e al 30 aprile 2017; priorità è stata data agli edifici scolastici e alle situazioni particolarmente rischiose, come nei casi in cui è presente amianto friabile.

 

Clicca qui per scaricare la graduatoria

Clicca qui per conoscere CerTus-AMIANTO, il software per redigere il piano di lavoro amianto

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *