Autorizzazione unica ambientale, ecco il nuovo modello unico nazionale

Aua, ecco lo schema per richiedere l’Autorizzazione, che sostituirà fino a 7 autorizzazioni

Il D.P.R. 59/2013 ha istituito l’Autorizzazione unica ambientale (Aua), il provvedimento rilasciato su istanza di parte che incorpora in un unico titolo diverse autorizzazioni ambientali.

In particolare, sono 7 le autorizzazioni di base che possono essere assorbite dall’Aua, alle quali si possono eventualmente aggiungere altri permessi individuati da norme regionali:

  • autorizzazione sugli scarichi
  • comunicazione per l’utilizzo delle acque reflue
  • autorizzazione alle emissioni in atmosfera
  • documentazione previsionale di impatto acustico
  • autorizzazione all’uso dei fanghi di depurazione
  • comunicazione sullo smaltimento
  • recupero dei rifiuti

La Conferenza unificata del 26 febbraio scorso ha approvato il modello unico semplificato relativo all’Autorizzazione che le piccole e medie imprese sono tenute a presentare per gli interventi su impianti produttivi che non hanno dimensioni tali da richiedere l’AIA.

Ricordiamo che l’Aua va richiesta con un’unica domanda al SUAP (Sportello Unico per le Attività Produttive); il rilascio avviene solitamente entro 90 giorni, salvo i casi in cui è necessario convocare la Conferenza di Servizi.
Le Regioni dovranno adottare il nuovo modulo standard, adeguando i contenuti alle normative regionali di settore, entro il 30 giugno 2015.

Clicca qui per scaricare il modello unico AUA

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *