Autocertificazione CFP ingegneri: l’invio va effettuato entro il 31 marzo 2016!

Autocertificazione CFP ingegneri, il 31 marzo scade il termine per l’invio della comunicazione sulle attività di aggiornamento professionale informale

In base a quanto comunicato dal Consiglio Nazionale degli Ingegneri, CNI, (Circolare del 29 dicembre 2015, n. 646) gli iscritti all’Albo possono presentare l’autocertificazione per il riconoscimento dei 15 CFP in merito all’aggiornamento informale entro il 31 marzo 2016.

Si tratta di crediti formativi derivanti da attività di aggiornamento informale legato all’attività professionale dimostrabile, svolta nell’anno 2015.

La certificazione consiste in un’autodichiarazione delle attività lavorative e degli eventi formativi connessi e in un’autovalutazione di tali attività in termini di crediti.

In particolare, possono essere autocertificati crediti formativi in relazione a:

  • pubblicazioni qualificate nell’ambito dell’ingegneria
  • brevetti nell’ambito dell’ingegneria
  • partecipazione qualificata ad organismi, gruppi di lavoro, commissioni tecniche nell’ambito dell’ingegneria
  • partecipazione a commissioni di esami di stato per l’esercizio della professione di ingegnere

Il Consiglio di Disciplina territoriale, in caso di inadempimento all’obbligo di aggiornamento professionale, decide se applicare o meno una sanzione disciplinare.

L’istanza di riconoscimento dei CFP deve essere presentata al CNI mediante la compilazione online di un apposito modulo, attraverso il portale della formazione mying.

 

Clicca qui per accedere al portale mying

Clicca qui per scaricare il modello e le istruzioni alla compilazione dell’autocertificazione CFP

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *