Immagine categoria approfondimenti tecnici

“Autocarri” nel mirino del Fisco: fissati i criteri per individuare i veicoli da tassare come automobili

L’Agenzia delle Entrate, con Provvedimento 6 dicembre 2006, ha definito i criteri con cui individuare i veicoli che, anche se omologati come autocarri, sono utilizzabili (ed utilizzate) a tutti gli effetti come autovetture

L’Agenzia delle Entrate, con Provvedimento 6 dicembre 2006, ha definito i criteri con cui individuare i veicoli che, anche se omologati come autocarri, sono utilizzabili (ed utilizzate) a tutti gli effetti come autovetture.
Secondo tale provvedimento sono da considerarsi “fiscalmente” autovetture quei veicoli per i quali, anche se immatricolati come N1 (Autocarri), ricorrono le seguenti condizioni:

  • Il codice di carrozzeria (riportato al rigo “j2” della carta di circolazione) è “F0”
  • Il numero di posti è maggiore o uguale a 4
  • Il rapporto tra la potenza del motore Pt espressa in kW e la portata (differenza tra massa complessiva Mc e tara T) espressa in tonnellate è maggiore o uguale a 180
    I = Pt/(Mc-T) [kW/t]

Tutti gli autocarri, quindi, per i quali ricorrono tutti le suddette condizioni sono fiscalmente equiparati alle autovetture.
Sono pertanto esclusi dall’azione del fisco, almeno per il momento, i veicoli omologati con codice di carrozzeria “G1” (furgone finestrato).

Documento Dimensione Formato
Provvedimento 6 dicembre 2006dell’Agenzia delle Entrate 57 Kb PDF
 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *