Attività edilizia, Permesso a Costruire, SCIA e super-DIA. La guida definitiva alla luce delle nuove norme

Il Consiglio Nazionale del Notariato ha pubblicato una guida relativa alla disciplina dell’attività edilizia dopo le modifiche apportate dal Decreto Sviluppo.

Il Consiglio Nazionale del Notariato ha pubblicato una guida relativa alla disciplina dell’attività edilizia dopo le modifiche apportate dal Decreto Sviluppo.
Il documento definisce le diverse attività edilizie e le relative normative di riferimento:

  • attività edilizia totalmente libera: interventi edilizi per i quali non è richiesto alcun titolo abilitativo né è prevista alcuna specifica comunicazione (art. 6, c.1, T.U. D.P.R. 380/2001);
  • attività edilizia libera previa comunicazione inizio lavori: interventi edilizi eseguibili senza alcun titolo abilitativo ma previa comunicazione al Comune dell’inizio lavori (art. 6, c.2, 3, 4, T.U. D.P.R. 380/2001);
  • attività edilizia soggetta a permesso di costruire: interventi di nuova costruzione, di ristrutturazione urbanistica e di ristrutturazione edilizia che portino ad un organismo edilizio in tutto o in parte diverso dal precedente e che comportino aumento di unità immobiliari, modifiche del volume, della sagoma, dei prospetti o delle superfici o, limitatamente alle zone A, mutamento di destinazione d’uso (artt. da 10 a 21 del T.U. D.P.R. 380/2001);
  • attività edilizia soggetta a super-D.I.A.: interventi edilizi per i quali si può ricorrere alla D.I.A. in via alternativa o sostitutiva rispetto al permesso di costruire (artt. 22 e 23 del T.U. D.P.R. 380/2001 e art. 5, c.2, lett c, D.L. 70/2011);
  • attività edilizia soggetta a S.C.I.A.: tutti i restanti interventi edilizi non rientranti tra quelli di attività edilizia totalmente libera, di attività edilizia libera previa comunicazione inizio lavori, di attività edilizia soggetta a permesso di costruire, di attività edilizia soggetta a super-D.I.A (artt. 22 e 23 del T.U. D.P.R. 380/2001 e art. 5, c.2, lett b e lett c, D.L. 70/2011).

Infine è riportata una tabella di confronto tra la disciplina della DIA (tuttora applicabile alla super-DIA) e la nuova SCIA, con le differenze tra i due procedimenti.

Clicca qui per scaricare la guida alle attività edilizie

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *