Assicurazione professionale ingegneri, attenzione alla responsabilità solidale!

Assicurazione professionale ingegneri, il CNI mette in guardia i professionisti: attenzione alle clausole sulla responsabilità solidale. Si rischia il patrimonio personale

Il 15 agosto 2013 è scattato per tutti i professionisti l’obbligo di stipulare una polizza assicurativa per coprire eventuali danni arrecati alla clientela in seguito ad errori, negligenze ed omissioni nell’esecuzione della prestazione professionale (dl 138/2011).

Il Consiglio Nazionale degli Ingegneri ha diramato una circolare (804/2016) per sensibilizzare i propri iscritti in merito ad alcune clausole presenti nei contratti.

Il CNI sottolinea che il professionista può essere gravemente penalizzato nel caso di responsabilità solidale tra:

  • impresa
  • professionista
  • altri soggetti coinvolti (committente, progettisti, impresa, fornitori, ufficio direzione lavori, collaudatori, manutentori, responsabili per la sicurezza)

In materia di risarcimento del danno, l’art. 2055 del Codice civile chiarisce che, laddove ci siano più corresponsabili per danni a terzi:

il danneggiato ha la facoltà di rivolgere le sue pretese risarcitorie, per l’intero, anche ad un solo soggetto, che sarà quasi certamente quello più forte patrimonialmente,  il quale avrà poi diritti di regresso sugli altri soggetti coobbligati in proporzione alle loro rispettive quote di responsabilità

Alcune polizze assicurazioni escludono, però, la parte di responsabilità derivante dal vincolo di solidarietà con altri soggetti; coprono sola la quota di danno direttamente e personalmente imputabile all’assicurato.

Per i professionisti che sottoscrivono tale clausola, c’è il rischio di rispondere con il proprio patrimonio anche per i danni procurati dagli altri.

Assicurazione professionale CNI, richiesta nuove clausole

Obiettivo della circolare è di sensibilizzare gli iscritti affinché pretendano di inserire nel contratto le seguenti clausole:

  • la copertura assicurativa anche per la quota di responsabilità solidale dell’assicurato con altri soggetti, fermo il diritto di regresso nei confronti di altri terzi responsabili
  • un periodo di tempo più lungo per la notifica delle richieste di risarcimento

 

Clicca qui per scaricare la circolare 804/2016

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *