Asfaltatura: l’INAIL individua rischi e misure di prevenzione. Utili indicazioni per PSC e formazione dei lavoratori.

Nell’ambito dell’edilizia, i lavori stradali, ed in particolare le opere di asfaltatura (che generalmente avvengono sotto il sole) sono certamente da annoverare tra le attività più faticose e, forse, anche tra le più esposte al rischio di infortuni e malattie professionali.

Nell’ambito dell’edilizia, i lavori stradali, ed in particolare le opere di asfaltatura (che generalmente avvengono sotto il sole) sono certamente da annoverare tra le attività più faticose e, forse, anche tra le più esposte al rischio di infortuni e malattie professionali.
La direzione regionale INAIL Lombardia ha pubblicato una sintetica guida dal titolo “Salute e sicurezza – Opere di asfaltatura” con lo scopo di illustrare i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori impiegati nelle opere di asfaltatura e di fornire indicazioni sugli interventi di prevenzione da adottare per ottenere una loro significativa riduzione.
Il documento illustra dettagliamente:

  • ruoli e specifiche competenze delle diverse figure aziendali nel sistema di prevenzione;
  • i diversi momenti del ciclo tecnologico delle opere di asfaltatura, insieme ad una tabella di riferimento per ogni fase lavorativa, che facilita l’individuazione delle singole fonti di rischio.

La guida contiene, inoltre, una serie di schede tecnico-informative dedicate alle singole tipologie di rischio individuate con informazioni sintetiche su fonti di pericolo, rischi, danni correlati e principali misure di prevenzione e protezione da adottare per tutelare salute e sicurezza dei lavoratori.
Il documento, che può essere distribuito dalle imprese ai lavoratori nell’ambito dell’attività di formazione e informazione prevista dalla normativa vigente in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, costituisce un fondamentale riferimento per Direttori dei Lavori, Coordinatori e RSPP.

Documento Dimensione Formato
Guida “Salute e sicurezza – Opere di asfaltatura” 723 Kb PDF
 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *